Attualità

Green Pass: sostituzione di persona

Nel corso dei controlli effettuati sulla osservanza delle disposizioni in ordine all’utilizzo del green pass per accedere nei locali al chiuso, i Carabinieri della Stazione di Roverè della Luna hanno denunciato un 43enne trentino per il reato di sostituzione di persona e sanzionato amministrativamente poiché si intratteneva all’interno di un esercizio di somministrazione bevande senza essere munito del previsto green pass. I militari, entrati all’interno del locale per effettuare dei controlli sulla osservanza delle disposizioni per il contenimento della pandemia, si sono insospettiti per l’atteggiamento dell’uomo che, alla loro vista, si è alzato immediatamente dal tavolo ove era seduto per dirigersi verso il bancone. I Carabinieri gli hanno allora chiesto di esibire il green pass e questi, dopo aver tergiversato dicendo che non era necessario in quanto non stava consumando al tavolo, glielo ha fornito. 

Il green pass mostrato era effettivamente valido, ma la differenza tra l’età dimostrata e quella indicata sul certificato, ha indotto i militari ad approfondire l’accertamento chiedendogli di esibire un documento d’identità.

A quel punto è apparso chiaro che l’uomo non essendo titolare di un green pass in corso di validità, avesse eluso il controllo esibendo il certificato appartenente a un’altra persona.

L’avventore sprovvisto di green pass è stato denunciato a piede libero e sanzionato a norma di legge, invece all’esercente non è stata elevata alcuna contravvenzione poiché, pur avendo puntualmente richiesto l’esibizione del certificato, non aveva alcuna possibilità di accertare l’effettiva identità del cliente. 

Secolo Trentino