Sabato pomeriggio (ore 14.30) al “Briamasco” arriva il Seregno e il Trento vuole continuare a correre

A sei giorni di distanza dal pareggio conseguito a Sesto San Giovanni, il Trento torna in campo: sabato 4 dicembre, alle ore 14.30, i gialloblù ospiteranno allo stadio “Briamasco” il Seregno, compagine che in classifica occupa la dodicesima posizione ad una lunghezza di distanza dai gialloblù, nella 17esima giornata del girone d’andata del campionato di serie C.

La compagine di mister Parlato, ottava in classifica a quota 20 punti e in piena zona playoff, va a caccia del quinto risultato consecutivo dopo le vittorie contro Virtus Vecomp e Lecco e i pareggi contro Triestina e Pro Sesto: sin qui Trainotti e compagni hanno disputato 7 gare in casa con uno score di 4 successi (contro Pro Patria, Giana Erminio, Fiorenzuola e Lecco), 1 pareggio (contro il Mantova) e 2 sconfitte (contro Feralpisalò e Pergolettese) con 12 reti realizzate e 6 subite. Il Seregno, invece, ha giocato 8 gare in trasferta, vincendone 3 (contro Fiorenzuola, Albinoleffe e Legnago Salus), pareggiandone 2 (contro Triestina e Pro Patria) e perdendone 2 (contro Pro Vercelli e Juventus U23), segnando 8 reti e subendone 7.

La sfida tra Trento e Seregno sarà trasmessa in diretta su Sky Sport e in diretta streaming su Eleven Sports.

Così in campo.

Mister Parlato dovrà fare a meno degli infortunati Bigica, Comper e Dionisi e ha convocato 23 giocatori.

I nostri avversari.

Fondato nel 1913, il Seregno ha assunto l’attuale denominazione nel 2008 e ha come miglior risultato sportivo un quarto posto nel torneo di serie B nella stagione 1947 -1948.

La società brianzola ha ritrovato quest’anno il professionismo a 39 anni di distanza dall’ultima volta (stagione 1981 – 1982), dopo aver vinto il girone B del campionato di serie D.

Gli elementi di spicco dell’organico affidato da quest’anno ad Alberto Mariani, ex allenatore di Rieti, Chieti e Viterbese e gia “vice” ad Ascoli e Salernitana, sono l’esperto portiere Ermanno Fumagalli (ex Fiorenzuola, Teramo, Melfi, Valenzana, Marcianise, Juve Stabia, Avellino, Casertana, Pro Piacenza, Piacenza e Foggia in serie C, i difensori Martino Borghese (ex Genoa, Bari, Pro Vercelli, Spezia, Varere, Como e Livorno in serie B, Viterbese, Pescara, Alghero, Gubbio e Livorno in serie C) e Marco Rossi (ex Parma, Sampdoria, Bari e Cesena in serie A, Modena, Parma, Perugia, Varese e Reggina in serie B, Siena e Reggina in serie C), i centrocampisti Matteo Mandorlini (ex Parma in serie A, Piacenza, Brescia, Spezia, Grosseto e Padova in serie B, Pavia, Foligno, Viareggio, Pisa, Pordenone e Padova in serie C) e Silvano Raggio Garibaldi (ex Genoa in serie A, Pisa e Gubbio in serie B, Sorrento, Gubbio, Virtus Entella, Mantova, Como e Foggia in serie C) e gli attaccanti Andrea Cocco (ex Cagliari in serie A, Albinoleffe, Verona, Reggina, Vicenza, Pescara, Frosinone, Cesena e Padova in serie B – 196 presenze e 47 reti complessive -, Venezia, Pistoiese, Rovigo, Alghero e Olbia in serie C) e Iacopo Cernigoi (ex Vicenza in serie B, Pisa, Paganese, Rieti, Sambenedettese e Juve Stabia in serie C), autore già di 7 reti nell’attuale campionato.

Il colore sociale del Seregno è l’azzurro.

Gli ex della partita.

Nessun ex tra campo e panchina nelle due formazioni.

I precedenti.

Trento e Seregno si sono affrontante numerose nel corso degli anni ’70. L’ultimo incrocio in ambito professionistico risale alla stagione 1979 – 1980 nel torneo di serie C2 con doppio successo gialloblù (2-0 e 4-1).

In termini assoluto l’ultimo incrocio risale, invece, all’annata 2012 – 2013 in serie con pareggio sia nella gara d’andata (1 a 1 con rete gialloblù di Mazzetto) che nel return match  (2 a 2 con marcature aquilotte di Rossi e Casagrande).


La terna arbitrale.

A dirigere Trento – Seregno sarà Simone Galipò, appartenente alla sezione di Firenze, alla sua terza stagione in serie C: sino a questo momento ha diretto complessivamente 28 gare di campionato 2 di Coppa Italia, 15 tra campionato e Coppa Italia “Primavera”.

Gli assistenti saranno Emanuele De Angelis e Giuseppe Cesarano, appartenenti rispettivamente alle sezioni di Roma 2 e Castellammare di Stabia, con Andrea Rizzello della sezione di Casarano nelle vesti di Quarto Ufficiale.

Il programma della 17esima giornata.

Sabato 4 dicembre 2021.

Legnago Salus – Pro Sesto (ore 14.30)

Pergolettese – Mantova (ore 14.30)

Pro Patria – Feralpisalò (ore 14.30)

Trento – Seregno (ore 14.30)

Virtus Verona – Albinoleffe (ore 15.00)

Domenica 5 dicembre 2021.

Giana Erminio – Padova (ore 14.30)

Piacenza – Lecco (ore 14.30)

Pro Vercelli – Triestina (ore 14.30)

Renate – Juventus U23 (ore 14.30)

Südtirol – Fiorenzuola (ore 14.30)

La classifica dopo 16 giornate.

Südtirol 40 punti; Padova 36; Renate 33; Feralpisalò 32; Triestina 24; Albinoleffe 22; Juventus U23 21; Piacenza, Trento, Virtus Verona e Pro Vercelli 20; Seregno e Fiorenzuola 19; Lecco 17; Pro Patria e Pergolettese (-2) 16; Mantova 15; Legnago Salus 14; Pro Sesto 13; Giana Erminio 12.

Tv e Internet.

La sfida tra Trento e Seregno sarà trasmessa in diretta televisiva su SkySport (servizio a pagamento incluso nell’abbonamento Sky Calcio) sul canale 256 del digitale terrestre e in streaming video all’indirizzo www.elevensports.it (servizio a pagamento).

Sul sito www.actrento.com sarà proposta la diretta testuale dell’incontro in modalità livescore e gli aggiornamenti saranno sempre attivi anche sui Social Network gialloblu.

I convocati.

Portieri: Cazzaro (1999); Chiesa (2000); Marchegiani (1996).

Difensori: Carini (1990); Galazzini (2000); Oddi (2002); Raggio (2001); Seno (2000); Simonti (2000); Trainotti (1993).

Centrocampisti: Caporali (1994); Izzillo (1994); Nunes (1994); Osuji (1990); Ruffo Luci (2001); Scorza (2000);

Attaccanti: Barbuti (1992); Belcastro (1991); Chinellato (1991); Ferrara (1993); Pasquato (1989); Pattarello (1999); Vianni (2001).