Ferro fa appello alla cittadinanza affinché aderisca a I e III dose.

Tra bambini e ragazzi sono 14 i nuovi casi positivi (2 tra 0-2 anni; 2 tra 3-5 anni; 6 tra 6-10 anni; 3 tra 11-13 anni e 1 tra 14-18 anni); ieri le classi in quarantena erano 33. Per quanto riguarda gli adulti si registrano 49 casi nella fascia under 60 e 10 casi fra chi ha più di 60 anni e oltre 80.
Le persone vaccinate con almeno una dose sono per la maggior parte della fascia 20-49 anni (172.339); seguono i 50-59enni (76.566) e i 60-69enni (62.464).

Il bollettino odierno dell’Azienda provinciale per i servizi sanitari purtroppo registra un decesso dovuto al Covid-19 in Trentino, si tratta di un uomo non vaccinato, classe 1933, che era ricoverato in una struttura intermedia. Sono 73 i nuovi casi positivi: 33 al molecolare (su 483 test effettuati) e 40 all’antigenico (su 5.691 test effettuati). I molecolari poi confermano 62 positività intercettate nei giorni scorsi dai test rapidi.

Stiamo scivolando in zona gialla – ha detto il dott. Antonio Ferro dell’Azienda Sanitaria – i dati sono molto allarmanti, contagi e ricoveri aumentano ogni giorno di più. Una escalation che significherà anche mettere a rischio attività ospedaliere programmate e visite specialistiche“.

CHIUDIAMO I POSTI LETTO TRADIZIONALI PER TRASFORMARLI IN POSTI LETTO COVID E PER ARGINARE TUTTO QUESTO L’UNICA STRADA Eì DI VACCINARSI TUTTI E TUTTI SUBITO. IL PROBLEMA SONO I SOGGETTI CHE DEVONO ANCORA FARE LA PRIMA DOSE. VI E’ UNA NOTEVOLE DISCREPANZA TRA I TERRITORI-

I soggetti che sono meno vaccinati sono in Val di Fassa, in Val di Fiemme e in Valle di Primiero dove i dati sono di no Vax al 20 per cento circa, rispetto a una media provinciale di no vax del 12 per cento sul resto del territorio.

Cresce il numero di pazienti ricoverati, sono 73, di cui 8 in rianimazione e 10 in alta intensità. Nella giornata di ieri sono stati registrati 9 nuovi ricoveri e 3 dimissioni. I vaccini somministrati raggiungono quota 892.851, di cui 380.549 seconde dosi e 90.273 terze dosi. Complessivamente sono 1.965 i casi covid attualmente attivi nella nostra provincia, con 79 guariti registrati oggi, su un totale di 49.756 da inizio pandemia.

Le autorità sanitarie rinnovano l’invito a vaccinarsi nei centri che rimangono aperti in questi giorni e fino all’8 dicembre 2021 con ampio orario di disponibilità. È consigliabile prenotare attraverso il Cup di Apss la propria vaccinazione ma si ricorda che nei 13 hub vaccinali allestiti sul territorio è possibile accedere liberamente, senza prenotazione, a partire dalle 14.00. Ha concluso il Presidente Maurizio Fugatti: che non ci saranno al momento le limitazioni per gli studenti che hanno presentato le rimostranze.