Musk contro Sanders e Biden. “Limite di età per i candidati a ruoli pubblici”

Il CEO di Tesla e SpaceX, Elon Musk, ha affermato che dovrebbe esserci un “limite di età” per i candidati che si candidano a cariche politiche.

“Impostiamo un limite di età dopo il quale non puoi candidarti per una carica politica, forse un numero appena sotto i 70”, ha scritto Musk su Twitter .

Proprio il mese scorso, il miliardario ha risposto alla proposta di imposta sulla ricchezza del senatore indipendente del Vermont Bernie Sanders, dicendo che continuava a dimenticare che Sanders era “ancora vivo”. Sanders ha 80 anni, molto al di sopra del limite di età proposto da Musk.

Altri politici che sarebbero interessati dalla proposta di Musk sono la veterana Sens. Dianne Feinstein, D-Calif., che ha compiuto 88 anni a giugno, e Charles Grassley, R-Iowa, 88. Il presidente Biden, 78 anni, è stato il presidente più anziano a entrare in carica, e l’ex presidente Trump ha ora 75 anni.

L’età media dei senatori all’inizio di quest’anno era di 64,3 anni e l’età media dei membri della Camera era di 58,4 anni, secondo quanto riportato dal Congressional Research Service .

Attualmente non ci sono limiti massimi per servire nel Congresso degli Stati Uniti. Tuttavia, costituzionalmente i membri della Camera devono avere almeno 25 anni quando entrano in carica e i senatori devono avere almeno 30 anni. Inoltre, per i candidati alla presidenza è fissato un requisito di età minima di 35 anni.

Il giudice capo della Corte Suprema John Roberts ha scritto sull’attuazione dei limiti di età in una nota del 1983 come assistente del consiglio della Casa Bianca sotto il presidente Ronald Reagan, secondo USA Today .

“Impostare un termine di, diciamo, 15 anni assicurerebbe che i giudici federali non perdano il contatto con la realtà attraverso decenni di esistenza della torre d’avorio”, ha scritto Roberts. “Fornirebbe anche un più regolare e maggior grado di turnover tra i giudici”.