Regione punta a migliorare qualità del lavoro e dei servizi offerti. Fugatti: “obiettivo è che i cittadini possano essere più agevolati”

Nasce un progetto di ricerca e di intervento per migliorare la qualità del lavoro e dei servizi erogati dalla Regione.

In collaborazione con la Fondazione Universitaria Marco Biagi dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia e dell’Università degli studi di Trento, la Regione ha sottoscritto per la prima volta una convenzione destinata a raggiungere proprio questi obiettivi.

In particolare, si potrà chiedere all’Università e dalla Fondazione di studiare e osservare l’organizzazione del lavoro nelle ripartizioni della Regione e negli uffici giudiziari, per poi analizzare l’efficacia e l’efficienza dell’azione amministrativa e il benessere organizzativo e delle persone, al solo scopo di identificare eventuali criticità organizzative e presentare proposte di miglioramento organizzativo.

Il progetto, che durerà 17 mesi, partirà il prossimo il 1° febbraio per poi concludersi il 30 giugno 2023.

Su questa vicenda è intervenuto direttamente il Presidente della Provincia Autonoma di Trento, Maurizio Fugatti, affermando: “Il nostro obiettivo è fare in modo che i cittadini possano essere più agevolati nell’approccio dei servizi offerti che devono essere sempre più moderni e all’avanguardia come la pandemia, che stiamo vivendo, ci sta insegnando”.