Opere pubbliche, la Ripartizione patrimonio trasmette i dati a Roma. Bessone: Questa misura ci garantisce l’erogazione dei finanziamenti statali del PNRR e per i Giochi Olimpici Invernali 2026

Nella seduta di martedì la Giunta ha deliberato che, in futuro, la Ripartizione provinciale patrimonio trasmetterà a Roma i dati per il monitoraggio dei progetti riguardanti le opere pubbliche.

La Banca Dati Amministrazioni Pubbliche (BDAP) istituita presso il Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF) viene utilizzata anche per monitorare le opere pubbliche (“Monitoraggio Opere Pubbliche” MOP). L’obiettivo è quello di migliorare la trasparenza degli appalti pubblici e di assicurare un controllo ed un efficiente utilizzo delle risorse pubbliche.

Nella seduta la Giunta provinciale, su proposta dell’assessore provinciale all’Edilizia e al Patrimonio, Massimo Bessone, ha designato la Ripartizione provinciale per la Gestione del Patrimonio immobiliare come unità organizzativa responsabile del monitoraggio dei progetti di opere pubbliche in provincia, incaricando l’ufficio di raccogliere i dati relativi e le informazioni dai promotori dei progetti per poi trasmetterli alla banca dati del Ministero.

“Questo permetterà all’Amministrazione provinciale di adempiere in modo ancora più efficiente agli obblighi in materia di trasparenza, senza dover adottare ulteriori misure”, sottolinea l’assessore Bessone. “Questa misura ci permetterà di garantire l’erogazione dei finanziamenti statali, così come quelli del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) e di organizzare e gestire i Giochi Olimpici Invernali 2026“, spiega, aggiungendo che questo si tradurrà anche in un notevole risparmio di tempo e denaro per la Provincia. Il direttore ad interim della Ripartizione Amministrazione del patrimonio, Daniel Bedin, è stato nominato come referente unico del territorio per il database della Pubblica Amministrazione – Monitoraggio Opere Pubbliche.

Le informazioni destinate alla banca dati coprono tutte le opere pubbliche eccetto quelle di manutenzione ordinaria. La presentazione dei dati sullo stato di attuazione delle opere pubbliche al database delle Pubbliche Amministrazioni è considerato un prerequisito per l’eventuale erogazione dei finanziamenti provinciali.