Attualità

Giovane deruba due malghe sulle piste da sci e finisce arrestato dopo aver aggredito i carabinieri

Malles-Mals, venerdì 11 febbraio 2022. I militari della Stazione Carabinieri di Malles Venosta hanno arrestato un giovane pregiudicato del luogo per violenza a pubblico ufficiale e rapina impropria.

Alle mille difficoltà che nell’attuale congiuntura si trovano a fronteggiare le varie attività economiche, si aggiungono talvolta anche le azioni criminose perpetrate da individui senza scrupoli e refrattari al rispetto della legge. Questa volta però, la segnalazione puntuale e tempestiva al numero unico europeo di pronto intervento 112 da parte del cittadino, unita alla prontezza dell’intervento dell’Arma, hanno consentito ai Carabinieri di Malles Venosta di arrestare in flagranza di reato un ventunenne del posto che, assieme a un complice (rimasto però al momento sconosciuto), nel comprensorio sciistico del Watles, aveva rubato 750 euro dalle malghe, dandosi poi alla fuga. Individuato e bloccato dai militari, il malvivente ha ingaggiato con loro una breve ma intensa colluttazione al termine della quale, anche grazie all’arrivo di rinforzi, i militari sono riusciti ad avere la meglio e a perquisirlo, trovandogli addosso l’intera somma appena rubata, subito restituita ai derubati, e un coltello a serramanico, posto invece sotto sequestro.

Il giovane, con all’attivo parecchi precedenti penali, è stato pertanto arrestato per resistenza a un pubblico ufficiale e rapina “impropria” e posto agli arresti domiciliari a disposizione dell’autorità giudiziaria di Bolzano.

Ai sensi delle vigenti norme, ovviamente all’indagato è riconosciuta la presunzione d’innocenza fino a quando non ne sia stata legalmente provata la colpevolezza (Dir. UE 2016/343)

Tags
Secolo Trentino