Putin ironizza: “Gli Usa hanno detto a che ora inizia la guerra?” Biden in tv agita nuovamente il mondo mentre il Presidente di El Salvador si schiera con i no green pass italiani

“A volte” il presidente Vladimir Putin “scherza” sugli allarmi degli Usa e dei loro alleati occidentali riguardo a un’invasione russa in Ucraina e “ci chiede di controllare se hanno pubblicato l’ora esatta in cui comincerà la guerra”.

Lo ha riferito ai reporter il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov.

“Per noi – ha aggiunto – è impossibile capire la follia di questa informazione maniacale” da parte degli americani. 

Ecco alcuni punti chiave della conferenza stampa del martedì di Biden alla Casa Bianca.

Gli Stati Uniti concordano con la Russia sul fatto che la diplomazia è il percorso chiave da seguire e dovrebbe essere utilizzata in “ogni opportunità”, con “intese scritte”, al contempo Biden ha indicato la possibilità di un’invasione russa dell’Ucraina, nonostante il ritiro di alcune unità di Mosca

L’intelligence Usa “non ha verificato” il ritiro delle truppe russe al termine delle esercitazioni militari nella regione e Biden ha ribadito che gli Stati Uniti non hanno intenzione di inviare truppe da combattimento in Ucraina in caso di conflitto

Se la Russia dovesse invadere, l’Occidente scatenerà un pacchetto completo di sanzioni contro tutte le industrie russe, incluso Nord Stream 2. Nonostante il tintinnio della sciabola Biden ha detto al popolo russo: “Non sei il nostro nemico”

Martedì il presidente Putin ha respinto l’idea di un’invasione, dicendo: “Vogliamo la guerra? Certo che no”, durante una conferenza stampa con il cancelliere tedesco Scholz.

Il presidente di El Salvador fa esplodere il caso dei vaccini occidentali, definisce l’Ucraina una distrazione artificiale Il presidente Nayib Bukele ha definito l’attuale crisi in Ucraina una distrazione, mentre ha affermato che la “vera guerra” contro le persone libere è stata combattuta in Occidente. (Breitbart) “La vera guerra non è in Ucraina, è in Canada, Australia, Francia, Bruxelles, Inghilterra, Germania, Italia”, ha twittato domenica il leader. Bukele era particolarmente inorridito nel vedere la polizia antisommossa francese scendere nella capitale, twittando “Immagina che fosse in El Salvador. Cosa direbbe la Francia […]?” Doppio standard internazionale?