Putin: “combatto contro una banda di drogati neonazisti”. E invita l’esercito ucraino ad un colpo di Stato

Zelensky, in mattinata, aveva fatto una nuova richiesta al presidente russo, dicendo di non voler lasciare Kiev e di voler negoziare per fermare l'escalation militare.

Putin, dice di star combattendo contro una “banda di drogati e neonazisti”, riferendosi alle autorità ucraine. E chiede all’esercito ucraino di “prendere il potere” a Kiev e rimuovere Zelensky perché, in tal caso, “sarebbe più facile negoziare con voi”.

Zelensky, in mattinata, aveva fatto una nuova richiesta al presidente russo, dicendo di non voler lasciare Kiev e di voler negoziare per fermare l’escalation militare. Al momento pare sia nascosto in qualche parte di Kiev e, come ha affermato ieri in video collegamento con i 27 leader del Consiglio europeo, “lui e l’Ucraina non hanno più tempo, lui e la sua famiglia sono l’obiettivo”.

Avrebbe dovuto sentirsi con il premier italiano Mario Draghi, ma stamane non è stato possibile e, dopo le accuse ai leader occidentali di essere stato lasciato solo, ed essersela presa con il premier italiano, ha esortato i suoi a resistere per non far cadere la capitale.

Come finirà, anche se è facile prevederlo, non è dato saperlo.

Notizia in aggiornamento.

Informazioni su giuseppepapalia 184 Articoli
Giornalista, addetto stampa e social media manager. A Bruxelles dal 2019, per TotalEU, mi occupo di comunicazione e strategia politica al Parlamento europeo attraverso TotalEU. Caposervizio ad interim per Secolo Trentino, con collaborazioni varie per l'Italia, dal cuore nevralgico dell'Ue.