La famiglia di Putin è in un bunker antiatomico hi-tech?

Il magazine MIRROR ha pubblicato una notizia del tutto inquietante: Vladimir Putin avrebbe mosso la sua famiglia in Siberia. Il presidente, secondo il quotidiano, ha trasferito la sua famiglia in un bunker sotterraneo siberiano segreto che potrebbe essere indispensabile per sopravvivere a una guerra nucleare, afferma un esperto. L’esperto è noto per aver avuto diverse tesi cospirazioniste, per cui la notizia va letta sempre con le dovute cautele.

Secondo il professor Valery Solovey, 61 anni, il presidente russo ha nascosto la sua famiglia in un lussuoso bunker hi-tech paragonato a una “città sotterranea”. Vi sono anche dei particolari relativi a questa città sotterranea, del resto è cosa nota che la famiglia di Putin sia acculturata e faccia parte di quella società nuova che la Russia, fino a poco tempo fa, vedeva con rispetto.

E’ chiaro che la situazione in sé, a prescindere dalla cospirazione, è delicata. Certamente è nell’interesse della famiglia essere protetta in ogni caso. Si dice che sia sepolto sotto una tenuta tentacolare nella località di Altayskoye Podvorie nei Monti Altai, il bunker, e che sia però modernissimo, e non si stenta a crederlo visto il livello tecnologico raggiunto in pochissimi anni dalla Russia.

La notizia però è stata diffusa solo in serata mentre Putin è impegnato in una guerra brutale contro l’Ucraina che scontenta, per primi, cittadini russi ed oligarchi russi. Il professor Solovey è un ex dipendente dell’Istituto statale di relazioni internazionali di Mosca e in precedenza ha affermato che Putin soffre di problemi medici nascosti. Di tipo psichiatrico. E’ evidente che la sua casa è stata visitata e setacciata dalla polizia subito dopo tali idee, ma non è stato arrestato. Ha anche affermato che il capo del Cremlino aveva preso parte a bizzarri rituali sciamanici segreti con il suo ministro della difesa Sergey Shoigu. Una cosa però tutta da verificare. Fonte: The Mirror.