In Siria procedono con l’appoggio morale a Putin

A Damasco in Siria sono apparsi ieri dei cartelli che ricordano come Putin sia vicino alla politica locale. Stimato come una sorta di fratello, di benefattore e di signore d’onore. La Camera dell’Industria di Damasco ha espresso il suo sostegno all’esercito russo nella guerra contro l’Ucraina e qui vediamo uno dei cartelli stradali con l’immagine del presidente russo Vladimir Putin che sono stati posizionati in talune zone della capitale. Ecco le immagini del giornalista di Al Awsat un quotidiano con un punto di vista molto equilibrato.

“Sosteniamo la Russia – Vittoria alla Russia – La giustizia prevale” è lo slogan che è stato usato sui cartelli stradali.

In un post su Facebook di domenica, la Camera ha detto che “La Russia ha sempre sostenuto la sua leadership, il suo esercito e il suo popolo con la Siria nella sua guerra contro il terrorismo, e oggi è il momento giusto per gli industriali di Damasco e delle sue campagne di annunciare una posizione di solidarietà con la Russia, la leadership e il popolo i nella loro guerra per migliorare la loro sicurezza nazionale e stabilizzare i loro confini rispetto a quello che stanno progettando sui territori dei paesi vicini della Russia amica“.

Alcune immagini mostrano Putin con il suo ministro della Difesa e capo di stato maggiore dell’esercito, mentre in altre immagini, Putin appare accanto al presidente siriano Bashar al-Assad.

Gli aumenti dei prezzi dei beni di prima necessità e il deprezzamento della sterlina siriana erano peggiorati con il 24 febbraio. Samer Al-Debs, che è considerato uno dei fronti economici del regime siriano, è a capo della Camera. Le sanzioni statunitensi sono state emesse contro di lui nel 2016. I mercati all’interno delle aree controllate dal regime stanno assistendo a grande confusione, colpiti dall’invasione russa dell’Ucraina e dalle sanzioni economiche imposte alla Russia. Lo dice Al Avsat MC