Attualità

Accesso dei visitatori negli ospedali: le nuove regole

Nuove regole per l’accesso di visitatori, caregiver e accompagnatori nei reparti di degenza degli ospedali dell’Azienda provinciale per i servizi sanitari. Dal 10 marzo per accedere ai reparti sarà necessario essere in possesso di Green pass rilasciato dopo la dose di richiamo («booster»). L’accesso è consentito anche a chi ha completato il ciclo vaccinale primario (due dosi) oppure è guarito; ma in questo caso oltre al Green pass viene richiesto un tampone antigenico o molecolare negativo fatto nelle 48 ore precedenti.

La verifica del Green pass può essere eseguita dal personale all’ingresso della struttura ospedaliera o dal personale di reparto. I singoli ospedali hanno comunque la possibilità di applicare regole più restrittive in base allo specifico contesto epidemiologico.

I visitatori possono sostare solo nella stanza del paziente ricoverato (prima e dopo il contatto con il degente deve essere effettuata l’igiene delle mani).

In casi particolari, i primari dei singoli reparti possono autorizzare anche le visite ai pazienti Covid (o sospetti), ovviamente con l’utilizzo di tutti i dispositivi di protezione e il rispetto delle norme anticontagio, seguendo le indicazioni del personale di reparto.

Chi accede alle strutture di Apss per effettuare una visita specialistica o fruire di altre prestazioni sanitarie (esami del sangue, anagrafe sanitaria etc.) non deve esibire il Green pass ma non deve comunque avere sintomi riconducibili al Covid (in caso contrario la cosa va immediatamente comunicata al personale di assistenza).

Le nuove regole sono state definite sulla base di quanto previsto dall’art. 7 della Legge 18 febbraio 2022, n. 11 «Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 24 dicembre 2021, n. 221». (vt)

Secolo Trentino