Cultura

Vittorio Sgarbi in sala di  Rappresentanza della Regione: “Luogo ideale anche per nuove esposizioni”

L’occasione della presentazione di due nuove mostre ha portato oggi pomeriggio il presidente del Mart Vittorio Sgarbi nella Sala di Rappresentanza della Regione. A fare da padrone di casa il vicepresidente del Consiglio regionale Roberto Paccher che ha avuto parole di elogio per il  lavoro svolto in questi anni a Rovereto, e più in generale in Trentino, dal critico d’arte: “Possiamo dire con tranquillità che la “scommessa”  della giunta Fugatti di affidare la guida del Mart al professor Sgarbi è vinta, è che i grandissimi risultati  della sua presenza sono sotto gli occhi tutti, basti citare le mostre che hanno dato notevole visibilità al nostro territorio. Cito solo grandi nomi come quelli di Raffaello, Caravaggio, Canova. Non solo: la presentazione di due nuove iniziative fatta in questa Sala di Rappresentanza, nell’anno del 50° del Secondo Statuto d’Autonomia (conquista fondamentale per il benessere di chi vive nella nostra terra) ci permette di guardare a nuove iniziative da mettere in agenda proprio con il Mart in questa sala:  molto bella e dallo straordinario valore simbolico. Per celebrare al meglio questa ricorrenza il Consiglio regionale volentieri potrà ospitare delle mostre e degli appuntamenti culturali. Ho partecipato già a diverse presentazioni di iniziative volute dal presidente Sgarbi e tutte si sono rivelate dei grandi successi”. Sgarbi   ha ringraziato Paccher per l’apprezzamento e, da par suo, ha presentato le due mostre visitabili da oggi: alla Galleria Civica d Trento “Antropocene di Bertozzi e Casoni e “Memorie di Adriano” di Carlo Gavazzeni al Palazzo delle Albere.

Secolo Trentino