Fugatti incontra il circolo Michael Gaismayr: “credo sia dovere di ogni Governatore ascoltare idee che arrivano dal territorio”

Sostituire il nome della Regione recuperando l’antica denominazione Tirolo da affiancare ai nomi in uso oggi Alto Adige/Süditirol, spostare il capoluogo a Bolzano e introdurre l’elezione diretta del Presidente e dei due vicepresidenti regionali“.

Sono questi i punti principali del documento che il circolo Michael Gaismayr di Trento ha presentato al Presidente della Regione Maurizio Fugatti durante l’incontro avvenuto in data odierna.

A margine del consiglio regionale a Bolzano, il consiglio direttivo del circolo Michael Gaismayr ha consegnato al Governatore una possibile riforma del quadro regionale che, dicono, possa soddisfare le esigenze delle popolazioni del territorio.

“Qualsiasi ipotesi di riforma dell’Ente Regionale deve essere vista, ormai, dentro l’ambito dell’Euregio in una prospettiva comune di collaborazione transfrontaliera e transnazionale che unisca i territori del Tirolo storico di Trento, Bolzano e Innsbruck” hanno detto a margine dell’incontro i rappresentanti del circolo.

Nel documento il Circolo Gaismayr chiede anche la creazione dell’assessorato alle reti digitali e quello per la costruzione dell’Euregio e convocare almeno sei consigli regionali all’anno sui diritti delle minoranze linguistiche.

Infine, in prospettiva transnazionale, è stata avanzata anche la proposta dell’elezione diretta del Presidente dell’Euregio e della creazione di una carta d’identità dello stesso ente che possa essere riconosciuta a livello europeo.

“Ho incontrato con piacere il direttivo del Circolo Gaismayr e letto con interesse le loro proposte credo che sia dovere di ogni Governatore ascoltare le idee che arrivano dal territorio” ha commentato invece il Presidente Maurizio Fugatti.