“Quinta Dimensione”. Il MUSE torna protagonista del nuovo programma di divulgazione scientifica di Rai 3

Photocredit: MUSE sala stampa virtuale

“L’universo è composto da almeno quattro dimensioni, le tre dello spazio, e quella del tempo. A queste va aggiunta una Quinta Dimensione, quella della conoscenza, della curiosità, della capacità di osservare e indagare la natura per anticipare le sfide del futuro.”

Sono queste le parole che descrivono il nuovo programma di approfondimento e divulgazione scientifica di Barbara Gallavotti, in onda in prima serata per tre sabati consecutivi su Rai3, che ha visto protagonista il MUSE in due dei tre appuntamenti in programma.

Grazie alla suggestione degli spazi museali e ai molti spunti offerti dai suoi allestimenti, che parlano di biodiversità e sostenibilità, e all’apporto dato in prima persona dai ricercatori che operano nel campo del monitoraggio dell’ambiente naturale montano, il Museo è stato scelto dalla produzione come “compagno” di viaggio.

 Dopo la prima puntata, andata in onda sabato 11 marzo, nella quale il Museo ha offerto i suoi spazi – dalla serra tropicale montana alla grande sfera NOAA – per accompagnare il racconto di cosa ci ha insegnato il Covid-19, il MUSE ritorna ora protagonista della trasmissione anche nel terzo appuntamento, dedicato ai temi della sostenibilità e al nostro futuro sul pianeta, che andrà in onda domani, sabato 26 marzo alle 21.45.

In particolare, dopo una carrellata negli spazi MUSE dedicati alla geologia e all’ambiente glaciale e un passaggio nella nuova Galleria della sostenibilità per toccare con mano quanta plastica si nasconde nelle nuove formazioni rocciose, il glaciologo Christian Casarotto accompagna a Passo Rolle (1900 m.s.l.m.) la conduttrice Barbara Gallavotti per ragionare sulle possibili conseguenze a livello idrico e glaciale del cambiamento climatico, leggendo la neve come un utile archivio dei dati meteorologici della stagione e protagonista di un racconto sul futuro del pianeta.

Dalla ricerca sul campo ai laboratori, la ricerca continua al MUSE. Con Valeria Lencioni, responsabile del settore Zoologia degli invertebrati, nel laboratorio di biologia molecolare-chimica, si parla di ghiacciai come trappole temporanee per inquinanti atmosferici.

La nuova puntata, dal titolo “Sostenibilità – Cosa dobbiamo fare per garantirci un futuro sulla Terra” – sarà trasmessa il prossimo sabato 26 marzo alle 21.45 su Rai3.