Diritto all’oblio per ex malati oncologici. Ciocca (Lega): “Finalmente anche in Italia tutele per gli ex pazienti guariti da un tumore”

Angelo Ciocca
Angelo Ciocca

“Finalmente anche i malati oncologici italiani potranno ottenere la cancellazione dei dati personali della loro cartella clinica, una volta superata la battaglia contro il cancro”.

Ad affermarlo è stato l’europarlamentare della Lega e membro titolare in Commissione Beca al Parlamento europeo, Angelo Ciocca, che attraverso una nota ha voluto esprimere la propria soddisfazione in merito all’approvazione del nuovo disegno di legge volto a tutelare le persone guarite da un tumore.

Proprio Angelo Ciocca infatti, era stato tra i primi ad intervenire affinché i malati oncologici potessero usufruire del diritto all’oblio, sollevando un dibattito sulla vicenda.

Oggi, l’europarlamentare della Lega, si è espresso con favore alla notizia che anche i malati oncologici italiani potranno ottenere la cancellazione dei loro dati personali dalla loro cartella clinica una volta sconfitta la malattia. E, proseguendo nel suo intervento, ha specificato: “Sono grato del fatto che, proprio grazie alla Relazione BECA e alla mia interrogazione presentata alla Commissione europea, sia nato un nuovo disegno legge per tutelare gli oltre 1 milione di ex pazienti guariti da un tumore, che ad oggi si trovano troppo spesso in difficoltà nell’accedere a servizi fondamentali come mutui, prestiti e assicurazioni, senza contare le difficoltà legate alla ricerca di nuovi posti di lavoro e alle adozioni”.

Angelo Ciocca ha poi concluso il suo intervento ricordando come questo, sia un primo passo avanti che pone il paese nella giusta direzione.