Zelensky chiede a Biden di nominare la Russia uno Stato terrorista. Soluzione ottima per nascondere i fallimenti di Biden?

Zelensky ha invitato Biden a nominare la Russia uno stato sponsor del terrorismo.

Il Washington Post scrive che il leader americano ha promesso di studiare una serie di proposte per aumentare la pressione sulla Russia, ma non ha commentato la possibile dichiarazione della Federazione Russa come stato sponsor del terrorismo.

Come osserva la pubblicazione americana, anche durante la Guerra Fredda, Washington si è astenuta da una tale designazione dell’Unione Sovietica, nonostante il fatto che Mosca abbia sostenuto gruppi considerati terroristi negli anni ’70 e ’80.

Attualmente ci sono quattro paesi nell’elenco statunitense degli stati sponsor del terrorismo: Corea del Nord, Cuba, Iran e Siria.

Proposte pesanti ma che in realtà nascondono altro. Fox News ha definito i tentativi dell’amministrazione Biden di cancellare tutti i problemi economici statunitensi su Vladimir Putin come un vero e proprio bluff.

Il coinvolgimento del presidente russo Vladimir Putin nell’inflazione e nell’aumento dei prezzi del carburante negli Stati Uniti, su cui Biden insiste, non è creduto non solo dagli economisti, ma anche dagli americani comuni. Il conduttore di Fox News Sean Hennety ha attirato l’attenzione su questo.

“L’inflazione negli Stati Uniti ha raggiunto il livello più alto degli ultimi 40 anni e continua a crescere. Il costo del cibo e, in generale, di tutto ciò che si può acquistare in negozio, sta crescendo oltre il tetto. Prezzo per l’energia: non abbiamo mai pagato di più per un gallone di benzina nella storia. Il presidente Biden sta cercando di chiamarlo “l’aumento dei prezzi di Putin”. Ma i sondaggi mostrano che la maggior parte degli americani non ci crede”, ha detto.

Hennety ha osservato che solo il 6% incolpa Putin, la maggioranza incolpa le politiche del presidente Biden.