Vasco Live 2022. Aperta la sala operativa della Protezione Civile all’eliporto di Mattarello

Aperta ufficialmente in prima mattinata la sala operativa della Protezione civile, presso l’eliporto di Mattarello, che gestirà tutte le fasi del concerto di Vasco Rossi, sotto il profilo della safety (viabilità e trasporti, assistenza agli spettatori e quant’altro) .

In sala, fra gli altri, il questore di Trento Alberto Francini, il direttore della Protezione civile Raffaele De Col, della Centrale unica di emergenza della Protezione civile, Silvia Marchesi, il presidente di Trentino Digitale Carlo Delladio, il dirigente del Dipartimento territorio, trasporti e ambiente della Provincia autonoma Roberto Andreatta, responsabile di tutta la questione della mobilità straordinaria generata dal concerto, il comandante dei Vigili del Fuoco Ilenia Lazzeri, oltre al personale della polizia municipale.

La situazione del traffico, come restituita dai monitor che, dalla sala, permettono di controllare la situazione dei principali “punti caldi” della viabilità cittadina e dei varchi di accesso alla zona del concerto, alle ore 10.00 di stamani è tranquilla.

I parcheggi a disposizione degli spettatori nelle aree previste in provincia per le auto hanno ancora ampie disponibilità, per cui si invitano tutti coloro che ne avessero bisogno a fare la loro prenotazione, accedendo alla piattaforma online nella sezione Vasco Live sul sito della Provincia (https://www.ufficiostampa.provincia.tn.it/Vasco-Live).

Al momento delle quattro aree monitorate l’unica già esaurita è quella di Trento Centro. A Trento Nord ci sono molti parcheggi disponibili, e così a Pergine e a Riva del Garda.

In particolare si segnala il parcheggio dell’Interporto – Trento Nord, che domani sarà servito da un continuo flusso di navette da e per l’area del concerto. Le prime auto intanto stanno  occupando nel corso della mattinata il parcheggio di via Al Desert.

Si ricorda inoltre che in alcune zone della città, anche adibite normalmente a parcheggio,  è stato istituito dalle ore 19.00 un divieto di sosta e di fermata, con rimozione forzata, per tutti coloro non in possesso di un titolo di accesso al concerto.

Le zone principali sono: ex Italcementi, ex Zuffo. Area sportiva Fersina, area di sosta fra le vie Bartali e fersina, Monte Baldo, Sanseverino, Canestrini, stazione Villazzano, via Sanseverino (tratto via Monte Baldo-Tangenziale). 

(Fonte: Provincia Autonoma di Trento)