Rugby. Vittoria “senza giocare” per il Trento, ma per andare in finale serve che il Feltre non faccia punti.

Colpo di scena all’ultima giornata. Il Monselice rinuncia alla partita contro il Trento per casi di positività al Covid tra i propri giocatori. L’Oltrefersina chiude in casa contro il Checco Camposampiero. Nuovo riconoscimento per Gaia Maris premiata dal Panathlon.

Ora il destino del Trento è tutto nelle mani del Pordenone. Da regolamento ai gialloblù vanno vittoria e 5 punti e, tenendo conto dei punti automatici in arrivo, la classifica dice che Feltre e Trento sono appaiati in testa.

In caso di arrivo pari merito al termine dei prossimi 80 minuti, saranno promossi i trentini per la miglior differenza punti negli scontri diretti. L’attenzione si sposta quindi tutta a Feltre, dove i rivali, ai quali potrebbe anche bastare un pareggio per festeggiare, domenica attendono il Pordenone.

La parità è però cosa molto rara nel mondo della palla ovale ed è probabile che i bellunesi cercheranno di mettere al sicuro la gara al più presto per poi rendere i restanti minuti della partita un countdown per la festa.

Il Trento spera invece che i friulani ripetano la prova di domenica scorsa e la migliorino nel punteggio. Per accedere alla finale contro il San Marco, capolista indiscussa del Girone 2, a Benatti e compagni serve che il Feltre non faccia punti.

Il Pordenone deve quindi vincere con più di sette punti di scarto e concedere meno di 4 mete ai padroni di casa. Ogni altra combinazione premierà il Feltre. Si prevede una domenica d’attesa spasmodica nell’impianto di via Fersina dove si raduneranno i ragazzi di Soldani e che, tra l’altro, a partire dalle 10 ospiterà la festa del rugby con in campo tutte le categorie giovanili dai più piccoli fino all’under 11. Sarà festa anche a Borgo Valsugana con in campo allo stesso orario le categorie dall’under 7 fino all’under 13.

Chi gioca regolarmente è l’Oltrefersina che a Noriglio (inizio ore 15.30) conclude la propria stagione ospitando il Checco Camposampiero, formazione padovana con 19 punti in classifica. La partita di andata non si è giocata in quanto c’erano diversi casi di Covid tra i perginesi, lo stesso motivo per cui è stata annullata la partita di domenica scorsa dei rossoverdi contro il Piazzola. L’ultima giornata del Girone Territoriale vede il Bassano capolista indiscusso confrontarsi contro il Piazzola nell’anticipo di sabato pomeriggio.

Nei giorni scorsi, infine, in attesa di giocarsi lo scudetto con le sue Valsugana Girls contro il Villorba (sabato 28 alle 14.30 allo stadio Lanfranchi di Parma), Gaia Maris è stata premiata dal Panathlon come atleta dell’anno 2022 “per la sua passione, per la sua costanza, per essere andata fino a Padova per inseguire il suo sogno, per essere stata la prima e unica atleta trentina a essere stata convocata e aver giocato nella nazionale italiana”. Queste le motivazioni del presidente del Panathlon Club di Trento Giuseppe De Angelis.

Programma domenica 15 maggio (ore 15.30).

Quarta giornata Girone 1 (fase Conference):

Alpago – Riviera

Trento – Monselice 20-0

Feltre – Pordenone

Vicenza – Villadose

Classifica:

Trento* e Feltre 39, Pordenone 32, Alpago 23, Villadose 19, Monselice 11*, Riviera 13, Vicenza 0.

*una partita in più

Decima giornata Girone Territoriale 1 (ore 15.30):

Oltrefersina – Checco Camposampiero
Bassano – Piazzola (sabato 21 ore 16)

Riposa: Leoni del Nord Est

Classifica:
Bassano 35, Checco Camposampiero 19, Leoni del Nord Est* e Piazzola 16, Oltrefersina 5.

*Una partita in più.