Controlli a cantieri edili tra Bolzano, Egna e Renon

I militari del comando provinciale Carabinieri di Bolzano stanno continuando nell’attività congiunta d’ispezione ai cantieri edili unitamente agli ispettori dell’Ispettorato del lavoro della Provincia autonoma di Bolzano. Ieri un cantiere è stato chiuso e due direttori dei lavori sono stati sanzionati.

Il primo caso a Renon. I carabinieri della Stazione di Renon hanno riscontrato che in un cantiere edile la gru stava spostando carichi non in sicurezza. I lavori sono quindi stati sospesi e potranno riprendere solamente se e quando le criticità rilevate saranno rimosse e la sanzione amministrativa pecuniaria di euro 3.000 sarà pagata.

I carabinieri del Nucleo operativo di Egna, anch’essi con gli ispettori del lavoro,  sono invece intervenuti in due distinti cantieri, uno a Egna e uno a Bolzano sud.

Per entrambi è stata riscontrata analoga violazione. Operai che stavano lavorando in altezza non avevano protezioni per prevenire potenziali cadute dall’alto. Misura di protezione importantissima, abbiamo infatti visto questa settimana come a San Martino in Badia i carabinieri della Villa sono intervenuti per la caduta di un operaio da un ponteggio. Inoltre due operai, uno a Bolzano e uno a Egna, erano privi di caschetto di protezione. In entrambi i casi lavoratori e datori di lavoro sono stati sanzionati per la violazione delle misure in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro.

Negli ultimi mesi, secondo le direttive nazionali del Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri, con l’allentamento delle misure anticovid, i controlli ai cantieri sono ripartiti come se non anche con maggiore frequenza rispetto a prima della pandemia. Questo per evitare che qualche imprenditore possa pensare di risparmiare sulle misure di sicurezza di prevenzione degli infortuni. La forte sinergia che da anni unisce carabinieri di Bolzano e Ispettorato provinciale del lavoro permette di incrementare e rendere maggiormente efficienti i controlli. Da marzo sono state quattordici le sanzioni, tra penali e amministrative, applicate a seguito di ispezioni presso cantieri edili in tutta la provincia.