Attualità

Piazza Santa Maria Maggiore: arresto per detenzione di sostanza stupefacente spaccio

Nella notte appena trascorsa, i Carabinieri della Compagnia di Trento, nell’ambito degli ordinari servizi rivolti al contrasto ai reati in materia di sostanze stupefacenti, hanno tratto in arresto un 24enne tunisino per il reato di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

I militari, impegnati nel pattugliamento delle aree del centro storico in orario notturno, hanno notato un gruppo di quattro giovani extracomunitari, tra due dei quali veniva percepito dai militari un rapido scambio.
I militari, immediatamente intervenuti, senza mai di perdere di vista i giovani protagonisti dello scambio, identificavano tutto il gruppo.

Proseguito il controllo in maniera approfondita invece sul conto dei due giovani oggetto delle attenzioni dei militari, gli stessi venivano trovati in possesso di quantitativi di sostanza stupefacente.

Uno degli stessi, in possesso di una dose di cocaina, è stato segnalato all’Autorità Amministrativa quale assuntore di sostanza stupefacente, mentre l’altro, sorpreso in possesso di più sostanze stupefacenti di diversa entità, su cui sono in atto accertamenti presso il Laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti dell’Arma dei Carabinieri per definirne l’esatta qualità e ammontare delle potenziali dosi derivabili, nonché di una somma contante, ritenuta verosimilmente provento di una pregressa attività di spaccio, è stato accompagnato presso la Caserma di via Barbacovi.

Il giovane, peraltro gravato da pregiudizi penali specifici, è stato quindi arrestato e ristretto in camera di sicurezza, ove permarrà sino alla mattinata odierna, in attesa di essere presentato dinanzi al giudice per l’udienza di convalida.

Secolo Trentino