Attualità

Rovereto. Fermato uomo ubriaco che saltava sulle auto aggredendo passanti e poliziotti

A Rovereto, in via Benacense II, è stato fermato un uomo per aver dato in escandescenze pubblicamente, aggredendo alcuni passanti e poliziotti arrivando persino a saltare sulla volante dei Carabinieri. L’uomo, già noto alle Forze dell’Ordine, aveva rotto una bottiglia e minacciato gli avventori di un locale pochi attimi prima, secondo le prime ricostruzioni.

In alcuni video amatoriali, si nota come l’uomo si avvii pericolosamente in mezzo alla strada trafficata, arrivando a colpire con la propria felpa un passante prima di aggredire gli agenti delle Forze dell’Ordine. La volante avrebbe subito alcuni danneggiamenti da parte dell’uomo, che è stato comunque fermato e condotto in Ospedale per accertamenti.

Le scene alle quali si è assistito a Rovereto non possono più essere accettate anche perché troppe volte ingiustamente le nostre Forze dell’Ordine, alle quali va tutta la nostra solidarietà, si trovano sole e senza il supporto da parte della cittadinanza” dichiarano in una nota congiunta Villiam Angeli e Mara Dalzocchio, rispettivamente Coordinatore della Lega a Rovereto e Capogruppo della Lega in Consiglio provinciale. “Ci riferiamo a quei soliti buonisti della domenica che in nome del politicamente corretto sono disponibili ad accettare e a giustificare ogni comportamento. Riteniamo che ci tutela debba avere la possibilità di farlo in sicurezza per sé stesso e nei confronti degli altri. Situazioni come quelle viste non dovrebbero ripetersi più“.

Il principio dell’immigrazione incontrollata – concludono Angeli e Dalzocchio – non riesce a garantire a tutti una vita dignitosa ed equilibrata, tanto che le file della delinquenza aumentano sempre più“. La notizia ha interessato anche la delegazione romana della Lega Trentina, con i deputati Vanessa Cattoi e Diego Binelli che hanno rilasciato una lunga dichiarazione.

A livello nazionale possiamo rassicurare che si deve continuare quel percorso volto alla sicurezza dei territori, di cui la Lega e i sottoscritti si fanno portatori a Roma, che deve essere garantito attraverso il potenziamento degli organici delle Forze di Polizia, il consolidamento anche strutturale dei presidi di sicurezza ma anche attraverso il rafforzamento normativo per contrastare forme di criminalità che stanno generando insicurezza e allarme sociale sui territori” affermano gli Onorevoli, rilanciando la necessità dell’acquisto dei Taser per le Forze dell’Ordine.

Secolo Trentino