Blitz all’hotspot di Lampedusa di Matteo Salvini: “guardate le condizioni nel centro”

Nella giornata odierna, il leader della Lega, Matteo Salvini, attraverso i propri canali social, ha pubblicato un video, della durata di circa 1 minuto e mezzo, della sua visita al centro di accoglienza di Lampedusa.

Le immagini mostrano come siano presenti molti migranti (tra cui come evidenzia Matteo Salvini nel video, anche un bambino) al centro d’accoglienza siciliano, tutti seduti o sdraiati per terra, in condizioni tutt’altro che accettabili.

Durante il video, Matteo Salvini, notando la difficile situazione in cui versa l’hotspot lampedusano si lascia andare ad alcune considerazioni, affermando di essere arrivato senza avvisare nessuno a Lampedusa per mostrare le reali condizioni del centro, specificando come in una precedente visita, sapendo dell’arrivo dell’ex Ministro, il luogo era stato ripulito e i migranti spostati da altre parti.

“La differenza tra noi e gli altri è che noi il problema lo abbiamo già risolto in passato, abbiamo già dimostrato di saperlo risolvere, senza essere dei geni…” ha affermato ancora il leader della Lega nel video.

Successivamente, Matteo Salvini, ha fatto notare come l’hotspot sia diventato “un deposito” di persone, aggiungendo come questo “sia figlio di un traffico di esseri umani che voglio stroncare una volta per tutte”.

Il video, pubblicato anche su Facebook, è stato corredato dalla seguente didascalia: “Blitz all’hotspot di Lampedusa, guardate le condizioni nel centro: VERGOGNOSE. Questa volta non abbiamo avvisato nessuno della nostra visita, così potete vedere la vera realtà. Dal 25 settembre la Lega tornerà a difendere i confini, l’abbiamo già fatto e lo rifaremo!”