Il discorso di Re Carlo III: “Regnerò sino alla morte”

RE Carlo stasera ha parlato del suo “dolore personale”, giurando di rinnovare la promessa di sua madre di un “servizio per tutta la vita”.

Il reale , 73 anni, ha stasera reso omaggio alla sua “amata madre” e ha promesso il suo  dovere a una vita di servizio.

Re Carlo III ha detto: “Per tutta la sua vita, Sua Maestà la Regina – la mia amata madre – è stata un’ispirazione e un esempio per me e per tutta la mia famiglia, e le dobbiamo il debito più sincero che una famiglia possa avere con la madre”.

Il reale ha affermato che “l’affetto, l’ammirazione e il rispetto” ispirati dalla regina “divennero il segno distintivo del suo regno”.

Ha aggiunto: “E, come può testimoniare ogni membro della mia famiglia, ha combinato queste qualità con calore, umorismo e un’abilità infallibile di vedere sempre il meglio nelle persone”.

Il re ha elogiato la “dedizione incrollabile” di sua madre quando ha preso un “impegno solenne” di sostenere gli stessi “principi costituzionali” per “il tempo rimanente che Dio mi concede”.

Ha preregistrato il discorso televisivo nel Blue Drawing Room di Buckingham Palace.

Ci sono stati applausi per “Dio salvi il re” quando è arrivato a Buckingham Palace questo pomeriggio.

Ha stretto la mano ai sostenitori quando ha iniziato il suo primo giorno come monarca della nazione dopo  un’attesa di 70 anni per il trono .

Un sostenitore entusiasta ha persino dato al re un bacio sulla guancia in violazione del protocollo.

Ha poi visitato in modo toccante il mare di fiori lasciato a sua madre e si è fermato per un momento di riflessione silenziosa.