Pensieri in Libertà

La frustata di Ardengo: suicidio

Palazzina inagibile a seguito dell’esplosione di una bombola di gas.

Il responsabile aveva tentato il suicidio. Incosciente! come si fa

di questi tempi, dico io, a volersi suicidare col gas?

Ardengo Manzella

Riguardo l'autore

Ardengo Manzella

Catanese, trapiantato nel Lazio da vent'anni per amore e per lavoro
(poi l'amore finì, il lavoro no e lui restò lì) irrecuperabilmente idealista
- con buona pace del suo essere diversamente giovane - tanto da credere che "Nessun fenomeno al mondo può impedire al Sole di risorgere"

Secolo Trentino