Politica locale

Team K e +Europa guardano una generazione avanti

In un periodo storico molto complicato e con molte sfide da affrontare, le prossime generazioni rischiano di finire in fondo alle priorità delle forze politiche. Team K e +Europa le sostengono invece convintamente, con un programma elettorale per una politica “come se ci fosse un domani”. “+Europa è il partito che maggiormente si rivolge ai giovani e che invece di bonus e ideologie mette al centro le opportunità, i diritti e la sostenibilità economica e ambientale”, commenta Matthias Cologna, consigliere comunale del Team K a Bolzano e candidato di +Europa nel collegio plurinominale alla Camera, il più giovane candidato a livello regionale.

I giovani di oggi e quelli del futuro sostengono e sosterranno sulle loro spalle il costo sempre più gravoso del benessere di oggi. Da una parte il debito pubblico, che rimanda al domani la copertura di tante spese e pochi investimenti; dall’altra le esternalità negative ambientali e climatiche, destinate a generare nel prossimo futuro emergenze sociali e costi economici elevatissimi.

La domanda che ci si pone leggendo i programmi elettorali dei partiti è “questa proposta come lo paghiamo”? “Molti partiti vogliono ampliare a dismisura il debito pubblico per sovvenzionare politiche assistenzialiste e previdenziali insostenibili. Servono invece proposte elettorali che trovino un sano equilibrio tra sostenibilità economica e ambientale. Essendo il più giovane candidato nella mia regione trovo naturale e doveroso dare voce a queste istanze delle giovani generazioni, che si ritroveranno nei prossimi decenni a dover sostenere il peso delle promesse fatte oggi,” commenta Matthias Cologna, studente di dottorato in economia e candidato di +Europa.

Ai giovani vanno offerte opportunità, che sapranno cogliere solo se avranno ricevuto un’adeguata formazione che punti sull’innovazione. “Tutti nella nostra società devono avere le stesse possibilità di ricevere un’educazione plurilingue, soprattutto in Alto Adige, di sviluppare i propri punti di forza o seguire le proprie passioni, indipendentemente dal background sociale e di essere pronti al futuro digitale, affinché la digitalizzazione non diventi un fattore di esclusione”, prosegue Cologna.

Anche sul tema dei diritti, Più Europa storicamente si batte per le libertà personali di tutti i cittadini: dai diritti civili, passando per la parità di genere fino alla legalizzazione. Negli ultimi anni Matthias Cologna ha contribuito alla realizzazione di almeno due campagne politiche che si battono per le future generazioni: la campagna Figli Costituenti promossa da +Europa che intende introdurre la sostenibilità ambientale ed economica nonchè l’equità intergenerazionale in Costituzione e la campagna per la lotta alla tampon tax e per una riduzione dell’iva sui prodotti igienici femminili al 4%.

“La mia priorità è contribuire a creare per i giovani le condizioni per costruire il proprio futuro in Italia. Il brain drain è un fenomeno che purtroppo riguarda molto da vicino anche l’Alto Adige: tra tirocini malpagati e un costo della vita e dell’abitare esorbitante è difficile partire per un giovane. Le sfide che la nostra società dovrà affrontare sono estremamente impegnative, in primis l’emergenza climatica e il contrasto delle disuguaglianze sociali, temi su cui ambisco dare il mio contributo”, conclude Matthias Cologna.

Secolo Trentino