Caro bollette. I consigli dell’associazione Codici per fronteggiare gli aumenti

“In attesa e nella speranza di misure urgenti da parte del Governo, ai consumatori non resta che adottare soluzioni fai-da-te per cercare di tamponare il caro bollette”.

È iniziata così la nota con la quale l’associazione Codici, associazione a tutela dei diritti dei consumatori e degli utenti, ha voluto esprimere le proprie considerazioni in merito al delicato tema del caro bollette.

Nello specifico, ad intervenire, è stato Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale dell’associazione, specificando: “Il dibattito sul caro bollette si trascina ormai da mesi e ovviamente è stato al centro della campagna elettorale. Non poteva essere diversamente, considerando l’impatto devastante dei rincari, sia sui consumatori che sulle imprese. È chiaro che c’è la necessità di adottare interventi strutturali in grado di tutelare cittadini ed aziende, e che queste iniziative debbano coinvolgere anche gli altri Paesi, perché la crisi in atto non può essere affrontata in maniera isolata. Le prospettive sono nere, tra stangate e crisi. In attesa di interventi rapidi e concreti, è bene che i consumatori adottino tutti gli accorgimenti utili per alleggerire per quanto possibile il peso delle bollette”.

Rinunciarvi è difficile se non impossibile e allora non resta che adottare delle contromisure al caro bollette per attutire l’impatto devastante degli aumenti su luce e gas. Consigli all’apparenza banali, ma che possono permettere di risparmiare.

Codici ha poi stilato una serie di consigli per aiutare i consumatori a far fronte al caro bollette: “A livello generale, meglio procedere con l’autolettura, così da avere consumi reali e non stimati, e tenere d’occhio i propri consumi. Attenzione, poi, alle offerte sul mercato. Controllare periodicamente cosa propongono i vari operatori, affidandosi all’apposito portale di Arera o chiedendo supporto alle associazioni dei consumatori, può permettere di trovare la soluzione giusta per le proprie esigenze e le proprie tasche”.

In particolare, per quanto concerne la luce, l’associazione Codici ha ricordato come sia meglio utilizzare lavatrice e lavastoviglie a pieno carico, mentre per le lampadine sia utile sostituire quelle vecchie con quelle più economiche a Led.

“Attenzione, poi, alla lucina rossa degli elettrodomestici: lo standby costa, poco, ma costa e allora meglio spegnere l’apparecchio attraverso una multipresa con interruttore o impostare la funzione del risparmio energetico. Passando al gas, in cucina è consigliabile l’utilizzo di coperchi e in bagno è preferibile una doccia di pochi minuti alla vasca” ha infine concluso l’Associazione.

L’associazione Codici ha attivato un servizio di assistenza sul caro bollette per fornire una consulenza sulle tariffe energetiche. Per informazioni e chiarimenti telefonare al numero 06.55.71.996 oppure scrivere all’indirizzo segreteria.sportello@codici.org.