Attualità

Guerra Ucraina. Per il Generale Rossi: “Molto si deciderà nel G20 in programma in Indonesia”

Il Generale Rossi ha esordito parlando del futuro dello scenario internazionale: "Io lo scenario internazionale lo leggo alla luce di tre situazioni. Quello che è successo in ambito Onu nel momento in cui la Russia ha messo il veto sulla delibera di condanna dell’annessione delle province. Quello che è successo al vertice di Samarcanda e terzo il G20 del 15 e 16 novembre in Indonesia.”

Domenico Rossi, Generale di Corpo d’Armata, già Sottosegretario di Stato al Ministero della Difesa (Governi Renzi e Gentiloni) e già Sottocapo di Stato Maggiore dell’Esercito Maggiore, è intervenuto nel corso della trasmissione “L’imprenditore e gli altri”, condotto da Stefano Bandecchi su Cusano Italia Tv per parlare, nello specifico, della Guerra in Ucraina e delle prossime mosse europee.

Il Generale Rossi ha esordito parlando del futuro dello scenario internazionale: “Io lo scenario internazionale lo leggo alla luce di tre situazioni. Quello che è successo in ambito Onu nel momento in cui la Russia ha messo il veto sulla delibera di condanna dell’annessione delle province. Quello che è successo al vertice di Samarcanda e terzo il G20 del 15 e 16 novembre in Indonesia.”

In un altro passo del suo intervento, Domenico Rossi, ha parlato anche delle altre Nazioni astenute: “Le altre Nazioni come la Cina che inizialmente si erano astenute sul veto hanno iniziato a pensare a riflettere sul fatto che se c’è un consenso verso uno Stato che viola il diritto internazionale quello che oggi avalliamo nei confronti della Russia un giorno potrebbe accadere a loro. Non sono quindi più dichiarazioni di accompagnamento all’azione russa ma di distacco.”

Secolo Trentino