Economia

Immobili della Provincia: 14,8 milioni di euro per la manutenzione. Bessone: “Investiamo per rendere sicure scuole e strutture”.

Su proposta dell’assessore all’Edilizia e al Patrimonio, Massimo Bessone, la Giunta provinciale ha approvato oggi (29 novembre) il programma degli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria dei beni immobili di proprietà della Provincia da effettuare nel corso del 2023. “È fondamentale – ha affermato Bessone – effettuare le necessarie manutenzioni agli immobili di proprietà della Provincia per garantirne l’utilizzo da parte degli utenti e salvaguardarne il valore patrimoniale”. Per garantire la continuità dei diversi servizi e attività, attualmente il numero degli immobili la cui manutenzione ordinaria e straordinaria competono all’Ufficio per la gestione tecnica delle costruzioni è di 602 unità. Vi sono soprattutto scuole e studentati, ma anche immobili nei quali si trovano uffici amministrativi dell’ente pubblico, senza dimenticare i rifugi alpini.

Interventi eseguiti nel 2022

Gli interventi eseguiti nell’anno 2021 sono stati 2.467, tra i quali il rinnovo della centrale antincendio presso la Scuola professionale “L. Zuegg” a Merano, linstallazione di un impianto di videosorveglianza presso la Zona sportiva del Talvera ed il risanamento del tetto e delle facciate Castel Velturno. 

Nel 2022 sono stati eseguiti ulteriori interventi, come la realizzazione di una nuova aula informatica e aula sostegno al Liceo Torricelli, la ristrutturazione dei locali al primo piano del Convitto “Josefsheim” a Brunico per le persone affetta da autismo, diversi interventi di risanamento presso la Scuola Alberghiera “Kaiserhof”,  interventi di risanamento al convitto della Scuola Alberghiera “Ritz”,  ladeguamento alle norme antincendio all’edificio del Tribunale regionale di giustizia amministrazione presso la Residenza Gerstburg, interventi manutentivi straordinari presso il Tribunale di Bolzano e la messa in sicurezza del tetto al Museo di scienze naturali.

Manutenzione di 602 unità immobiliari

“Nel 2023 abbiamo in programma di eseguire interventi medio-piccoli – sottolinea Bessone – e la nostra attenzione sarà prevalentemente incentrata sugli edifici scolastici. Un altro settore al quale dedicheremo il nostro impegno è quello dell’accessibilità e funzionalità degli edifici adibiti alla pubblica amministrazione.  La sicurezza e l’efficienza energetica sono alcuni dei criteri più importanti sui quali baseremo i nostri interventi”, conclude l’assessore.

Scuole: sistemazioni e adeguamenti in  tutta la Provincia 

A Bolzano, ad esempio, alla scuola professionale Einaudi è prevista la sistemazione degli raffstore mentre all’istituto Zooprofilattico verrà effettuato il risanamento della facciata e la sistemazione del piano di evacuazione. Al TFO Max Valier sarà eseguito il risanamento della pista d’atletica, al Liceo Torricelli sarà eseguita la ristrutturazione dell’entrata e dell’accesso alla segreteria e all’ITCAT Delai il risanamento acustico in 15 aule. All’Liceo scientifico Peter Anich è previsto il risanamento di due scale di emergenza, mentre al Liceo Robert Gasteiner sarà effettuata la sostituzione della pavimentazione della palestra. 

A Merano, è prevista la sostituzione delle tubazioni al piano interrato presso la Scuola alberghiera Kaiserhof. Presso il Centro scolastico Raetia a Ortisei verrà effettuata la sostituzione della pavimentazione della palestra. Al Convitto femminile Maria Ward a Bressanone, invece, è previsto l’adeguamento antincendio. Altri interventi di manutenzione riguardano l’Istituto Pluricomprensivo di Brunico e il Centro scolastico superiore Claudia de Medici a Malles.

Altri interventi

Presso l’edificio del Tribunale verrà eseguito il rifacimento del cortile interno e verrà effettuato il rinnovo della videosorveglianza. Al Palazzo Plaza verranno sistemati gli impianti elevatori, riparati i raffstores e messi a nuovo pavimenti e piastrelle. È previsto anche, il ripristino del sistema antincendio al Forte di Fortezza

Lavoro per le imprese

“Con l’approvazione di questo programma saremo in grado di garantire alle aziende artigiane locali, che si distinguono per le prestazioni di elevata qualità, una continuità nel loro lavoro”, fa presente l’assessore Bessone.

Massimo Bessone

Secolo Trentino