Società

Nuovo parco ricreativo a Masen di Giovo, sopralluogo dell’assessore Spinelli

“Desidero innanzitutto ringraziare i lavoratori, le maestranze che hanno realizzato gli interventi che oggi possiamo apprezzare e che danno qualità al nostro territorio. Ma il ringraziamento va anche all’amministrazione comunale di Giovo e, naturalmente, al Servizio per il sostegno occupazionale e la valorizzazione ambientale che attraverso il Progettone tutela e migliora il nostro patrimonio ambientale a vantaggio non solo della nostra comunità, ma anche dei tanti turisti che lo visitano. Un percorso di salvaguardia al quale concorrono gli enti e le società che intervengono in questa filiera, come il Consorzio Lavoro Ambiente.”

Così l’assessore allo sviluppo economico, ricerca e lavoro Achille Spinelli che stamane ha effettuato un sopralluogo ai lavori, ormai praticamente ultimati, del nuovo parco ricreativo nella pineta di Masen di Giovo. L’intervento armonizza il centro abitato con la pista di atletica di recente realizzazione.

“Dal primo gennaio 2024 – ha aggiunto l’assessore – partirà la riforma del Progettone. Sono circolati, riguardo a questa novità, dubbi, paura e incertezza; il messaggio più importante che voglio ribadire qui, oggi, rivolgendomi soprattutto ai lavoratori, è che il Progettone continua e anzi si rinforza nel sostenere il territorio e la comunità. Chi prenderà in carico i lavoratori dopo l’entrata in vigore della riforma – ha spiegato Spinelli – avrà un compito ancora più importante: accompagnare le persone in un percorso più efficace di formazione e di acquisizione di competenze; questo affinché i lavoratori, se particolarmente preparati e desiderosi di mettersi in gioco, possano arrivare anche a trovare occupazione nel settore privato, potenzialmente con maggiori gratificazioni economiche”.
“Desidero ringraziare – ha detto il sindaco del Comune di Giovo Vittorio Stonfer – l’assessore Spinelli, tutti i professionisti e le maestranze che hanno lavorato in quest’area, che sarà utilizzata dai nostri concittadini ma anche dai turisti. Abbiamo voluto armonizzare con una visione d’insieme l’intera zona dotandola fra l’altro di posteggi per renderla accessibile e funzionale. Ringrazio anche gli Alpini, oggi qui presenti per coronare la giornata con un momento conviviale”.
Sono stati il dirigente del Servizio per il sostegno occupazionale e la valorizzazione ambientale della Provincia Maurizio Mezzanotte e il progettista e curatore dei lavori Giuliano Rizzi a illustrare le peculiarità dell’intervento, iniziato nel giugno dello scorso anno e concluso a fine estate 2022, per un costo complessivo di circa 250.000 euro. Un’opera non impattante dal punto di vista ambientale e che anzi ha valorizzato un’area duramente colpita da una tromba d’aria proprio durante i lavori, proseguiti comunque speditamente nonostante anche le complicazioni legate anche al Covid-19.
In particolare, sono stati realizzati un prato alberato con elementi d’arredo, percorsi di accesso, posti per auto e camper con relativi servizi, un collegamento dal nuovo parcheggio alla pista di atletica e un percorso ad anello nel prato alberato. Il progetto ha previsto inoltre gli allacciamenti per acqua ed energia elettrica. Il sopralluogo di stamane è stato anche un’occasione per la stessa comunità di avere un diretto riscontro degli interventi effettuati e ha offerto un momento conviviale con le maestranze e lo staff tecnico grazie all’impegno dei Gruppi Alpini di Giovo. Sono intervenuti, fra gli altri, oltre al sindaco Vittorio Stonfer e al vicesindaco Lorenzo Pellegrini, l’intera giunta e diversi rappresentanti del Consiglio comunale.

Secolo Trentino