Cultura

Istituito l’elenco provinciale delle scuole non paritarie

Approvata dalla Giunta provinciale la costituzione dell’elenco provinciale delle scuole non paritarie. Il provvedimento nasce dalla necessità di uniformarsi a quanto previsto a livello nazionale e definisce le procedure finalizzate all’iscrizione nel medesimo elenco e al riconoscimento della condizione di scuola non paritaria. La domanda di iscrizione all’elenco dovrà essere presentata dal legale rappresentante dell’ente gestore al Servizio Istruzione, entro il 31 marzo di ogni anno.

La normativa nazionale stabilisce che nell’ambito del sistema nazionale di istruzione, le scuole non statali debbano essere ricondotte a due tipologie: scuole paritarie e scuole non paritarie. La Giunta provinciale, con il provvedimento proposto dall’assessore Bisesti, ha istituito presso il Dipartimento istruzione e cultura, l’elenco provinciale delle scuole non paritarie, indicando i criteri e le modalità di iscrizione allo stesso. 

Al fine dell’ammissione all’elenco provinciale le scuole non paritarie dovranno essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • un progetto educativo e la relativa offerta formativa, conformi ai principi della Costituzione e all’ordinamento scolastico italiano, finalizzati agli obiettivi generali e specifici di apprendimento correlati al conseguimento di titoli di studio;
  • la disponibilità di locali, arredi e attrezzature conformi alle norme vigenti in materia di igiene e sicurezza dei locali scolastici, e adeguati alla funzione, in relazione al numero delle studentesse e degli studenti;
  • l’impiego di personale docente e di un coordinatore delle attività educative e didattiche forniti di titoli professionali coerenti con gli insegnamenti impartiti e con l’offerta formativa della scuola e l’impiego di idoneo personale tecnico e amministrativo;
  • alunni e alunne frequentanti in età non inferiore a quella prevista dai vigenti ordinamenti scolastici, in relazione al titolo di studio da conseguire.

Le scuole non paritarie non possono rilasciare titoli di studio aventi valore legale, né intermedi né finali con valore di certificazione legale. Gli studenti e le studentesse dovranno sostenere un esame di idoneità al termine di ogni percorso scolastico o qualora intendano trasferirsi in altra scuola a carattere statale o paritaria, secondo quanto previsto dalla normativa nazionale in materia.

La domanda di iscrizione nell’elenco dovrà essere presentata al Servizio provinciale competente in materia di istruzione entro il 31 marzo di ogni anno. La relativa modulistica così come l’elenco provinciale delle scuole non paritarie aggiornato annualmente saranno pubblicati sul portale della scuola trentina all’indirizzo:  www.vivoscuola.it. CZE

Tags
Secolo Trentino