Sport

ITAS SU EUROSUOLE E VA AL II POSTO

Carattere e determinazione. Con queste armi l’Itas Trentino ha collezionato stasera nelle Marche la prima vittoria in SuperLega Credem Banca del suo 2023, ritrovando anche identità e gioco proprio nel momento culmine di tutta la sua regular season. Il 3-1 confezionato oggi all’Eurosuole Forum di Civitanova Marche. Nell’anticipo del 16° turno contro i Campioni d’Italia in carica della Cucine Lube, permette infatti a gialloblù di staccare proprio i padroni di casa (ora distanti tre punti). Appaiare momentaneamente Modena al secondo posto, rilanciando notevolmente le quotazioni in classifica.

In un impianto storicamente ostile (due vittorie in venti precedenti apparizioni), la squadra di Lorenzetti è tornata stasera ad esprimere una pallavolo convincente, che ha ben presto messo spalle al muro i padroni di casa, sorpresi ogni volta ad inizio set dalla continua verve trentina a muro (11 vincenti), in battuta (altrettanti) e soprattutto in fase di ricostruita. Solo nel secondo parziale, vinto in rimonta (da 11-14 a 25-22). I marchigiani sono riusciti a replicare efficacemente. Negli altri tre, invece, Trento ha completato l’opera ben avviata già nella prima metà trascinata dal trio di palla alta: Lavia (17 punti col 54% e tre block), Michieletto (12 con tre ace e due muri) e soprattutto Kaziyski. Il Capitano ha realizzato 29 punto col 52%, quattro block e due battute punto, spingendo i compagni ogni volta che c’era bisogno. Il premio di mvp non poteva che essere suo.


Cucine Lube Civitanova-Itas Trentino 1-3

Nel secondo parziale Blengini tiene in campo Zaytsev, già utilizzato nel finale del precedente periodo, ma sono sempre i gialloblù a menare le danze, accelerando dal 3-3 all’8-4 grazie ad un’ottima rotazione di Lisinac al servizio e ai punti a rete di Lavia. I padroni di casa soffrono sino al 14-11, poi con il solito Nikolov (altro ace) trovano un buon momento che consente loro di pareggiare i conti a quota 14. Lorenzetti interrompe il gioco, ma alla ripresa Zaytsev firma il punto del sorpasso (16-17), imitato da Diamantini (muro a uno su Lisinac per il 18-20). Il finale è tutto di marca marchigiana (20-23 e 22-25) anche a causa di un errore in pipe di Michieletto che facilita il pareggio dei conti dei cucinieri.

L’Itas Trentino riparte di slancio in avvio di terzo set (3-1, 6-1), trascinata in avanti da Kaziyski ma anche dagli errori avversari. Blengini chiama due time out nel giro di pochi minuti (il secondo già sul 10-7), senza però riuscire a trovare le risposte attese. Michieletto si fa sentire a rete (13-7 e 16-9), mentre la Lube passa solo con Zaytsev. Proprio un suo spunto permette ai locali di tornare a sperare in un possibile aggancio (17-13), che poi sembra sempre più possibile sul 18-16. Nel momento più propizio ai cucinieri, Trento ritrova smalto in attacco ed in fase di break point conquistando azioni in serie (22-18 e poi 25-19) grazie al solito Kaziyski ma anche ad un buon turno al servizio di Lavia.

I gialloblù sono un fiume in piena e scattano bene anche nel quarto set (3-1 e 6-2) per mezzo di un Michieletto sempre più presente in battuta e difesa. La Cucine Lube replica con Zaytsev (8-7), trovando la parità sul 9-9 con una ricostruita a segno di Yant. La parte centrale si gioca punto a punto. Prima che Lavia e Kaziyski non garantiscano un nuovo strappo (15-13), poi imitati da D’Heer (muro vincente su Zaytsev). In campo dagli ultimi scambi della precedente frazione. Matey firma il +4 con un ace (18-14). Lo spunto decisivo perché in seguito i marchigiani non riescono più a replicare e Trento giunge velocemente col solito Kaziyski al successo per 3-1 (25-18).

IL PARERE DELL’ALLENATORE

“Entrambe le squadre arrivavano a questa sfida con alle spalle due sconfitte in campionato e avevano necessità di svoltare il proprio mese di gennaio. Ha commentato al termine della gara l’allenatore dell’Itas Trentino Angelo Lorenzetti.

Siamo riusciti ad ottenere noi la vittoria grazie ad un buon approccio alla partita; non so se si tratti della svolta visto che in questo periodo non si assegna nessun trofeo, ma ovviamente era importante ottenere il risultato e dimostrare di saper migliorare la situazione. A mio modo di vedere durante queste settimane ricche di impegni, la maggior parte dei quali in trasferta. Siamo stati poco aggressivi solo nel match casalingo con Piacenza, mentre a Cisterna abbiamo fatto la partita che dovevamo fare”.

L’Itas Trentino rientrerà a Trento nella tarda serata odierna. A partire da domenica pomeriggio inizierà a preparare il prossimo appuntamento, sempre in trasferta, previsto per mercoledì 25 gennaio alle ore 20.30 in Polonia contro i Campioni d’Europa del Grupa Azoty Kedzierzyn-Kozle per la sesta ed ultima giornata della Pool D di 2023 CEV Champions League. In SuperLega invece l’impegno più imminente è in calendario domenica 29 gennaio alla BLM Group Arena contro il Vero Volley Monza (17° turno).


Di seguito il tabellino della partita valida per la sedicesima giornata di regular season di SuperLega Credem Banca 2022/23 giocata questa sera all’Eurosuole Forum di Civitanova Marche.

(19-25, 25-22, 19-25, 18-25)

CUCINE LUBE: Anzani 2, Gabi Garcia 2, Nikolov 14, Diamantini 4, De Cecco 1, Yant 14, Balaso (L); Zaytsev 19, D’Amico, Chinenyeze 2 N.e. Sottile, Gottardo, Ambrose. All. Gianlorenzo Blengini.

ITAS TRENTINO: Kaziyski 29,  Lavia 17, Podrascanin 8, Sbertoli 3, Michieletto 12, Lisinac 3, Laurenzano (L); Nelli, Džavoronok, D’Heer 3. N.e. Cavuto, Pace, Berger, Depalma. All. Angelo Lorenzetti.

ARBITRI: Vagni di Perugia e Piana di Carpi (Modena).

DURATA SET: 24’, 27’, 28’, 26’; tot. 1h e 45’.

Tags
Secolo Trentino