Home » “Scuola del Made in Italy?” Il parere del presidente dell’Associazione Nazionale Presidi
Attualità

“Scuola del Made in Italy?” Il parere del presidente dell’Associazione Nazionale Presidi

Giannelli ha esordito proprio parlando della proposta del Premier Meloni di un liceo del made in Italy, affermando: "Quello che conta è che i ragazzi che vanno a scuola seguano lo studio e trovino se stessi nello studio.

Antonello Giannelli, presidente dell’Associazione Nazionale Presidi, è intervenuto ai microfoni della trasmissione “L’Italia s’è desta” condotta da Gianluca Fabi e Roberta Feliziani su Radio Cusano Campus per parlare, tra le varie, della proposta del premier Giorgia Meloni di un liceo del Made in Italy.

Giannelli ha esordito proprio parlando della proposta del Premier Meloni di un liceo del made in Italy, affermando: “Quello che conta è che i ragazzi che vanno a scuola seguano lo studio e trovino se stessi nello studio. L’idea della Meloni è buona, sarebbe un incrocio tra un tecnico-economico e un istituto agrario, con una puntata anche nella moda. Si punta ad un liceo che prepari i ragazzi a lavorare in un’azienda. Si mettono insieme le tematiche dell’enogastronomico con la moda, ovviamente questo non esaurisce il made in Italy che riguarda anche l’alta tecnologia. E’ una buona idea, qualcosa che si può fare, quello che mi chiedo è perché si debba fare un con una legge delega e un decreto legislativo e non si possa fare con un aggiornamento del decreto del Presidente della Repubblica del 2010 che disciplina i licei e i tecnici-professionali. Mi sembra un iter potenzialmente più semplice, più veloce”.

Proseguendo nel suo intervento, il Presidente dell’Associazione Nazionale Presidi ha speso alcune parole anche in merito agli istituti tecnici-professionali“Gli istituti professionali sono caduti in disgrazia. Gli istituti tecnici agrari stentano a trovare studenti, sono relativamente poco ambiti. L’Italia era un Paese rurale 100 anni fa, ora abbiamo relegata questa dimensione agricola ad una dimensione più povera dell’economia. Ammodernando l’istituto agrario si potrebbe fare molto. Quando la Meloni dice: per me questo è il vero liceo, credo voglia rinobilitare questo tipo d’istituto”.