Ambiente

Caldo in Trentino. Attenzione sui ghiacciai

Massima attenzione per le alte temperature che come noto comportano conseguenze anche sotto il profilo della stabilità di ghiacciai e versanti in quota. Lo ricorda drammaticamente la grande tragedia avvenuta in Marmolada poco piú di un anno fa. Per questo la Protezione civile del Trentino raccomanda agli escursionisti la massima attenzione, non avventurandosi per alcun motivo nelle zone interdette o in percorsi non segnalati.
Accanto a questo rischio inoltre rimane quello dei temporali e dei fulmini: le previsioni indicano la persistenza di un’area di alta pressione, tuttavia prima di mettersi in viaggio è consigliabile consultare il bollettino meteo.

Il cambiamento climatico è infatti una realtà innegabile e le sue conseguenze si fanno sempre più evidenti. Le alte temperature, in particolare, stanno avendo un impatto significativo sulla stabilità di ghiacciai e versanti in quota. Un triste esempio di questa situazione si è verificato poco più di un anno fa sulla Marmolada, dove si è consumata una grande tragedia.

I ghiacciai, a causa delle alte temperature, stanno diminuendo a un ritmo preoccupante. La loro instabilità aumenta, rendendo pericolose le zone vicine ai versanti e alle lingue glaciali. È fondamentale seguire le indicazioni delle autorità competenti e rispettare le aree interdette per garantire la propria incolumità.

La natura selvaggia delle montagne richiede cautela e rispetto verso l’ambiente. È importante avere una conoscenza adeguata delle condizioni meteo e sempre informarsi sullo stato dei sentieri e delle aree interessate. È fondamentale seguire le indicazioni delle autorità locali e dei gestori dei parchi nazionali, in modo da evitare situazioni di pericolo.

Secolo Trentino