BERLATO: FESTA INTERREGIONALE CACCIA, PESCA E CULTURA

1
19

Una festa interregionale della caccia, della pesca e della Cultura rurale al Palalago di Marola di Torri di Quartesolo (VI) dal primo al 4 maggio. E’ quanto organizzato dall’Associazione Cacciatori Veneti-CONFAVI in collaborazione con la Fondazione per la Cultura rurale-Onlus, con l’Associazione per la difesa e la promozione della Cultura rurale-onlus e con diverse altre associazioni di agricoltori, cacciatori, pescatori ed allevatori.

A questa festa, alla quale è prevista la presenza di diverse migliaia di persone che assisteranno a numerosi eventi tra i quali gare di pesca, di percorso caccia e di tiro al piattello, scuola di lancio con la canna da pesca con esche artificiali, di tiro al piattello e di pesca, ci saranno mostre di arnesi tradizionali e degli attrezzi usati nella caccia e nella pesca. Quindi mostre fotografiche e concorsi di fotografia sulla caccia, sulla pesca e sulla cultura rurale, attività’ cinofile, esposizione di diorami e preparazioni tassidermiche della fauna ittica e della fauna selvatica e un concorso di disegni dei bambini che ritraggono scene delle attività portatrici della cultura rurale.

Sarà possibile fare attività come tiro libero al piattello e percorso caccia per principianti e per semplici cacciatori, verranno altresì presentati i centri didattico culturali legati alla cultura rurale. Ci sarà una mostra degli arnesi e degli attrezzi utilizzati nei secoli nelle abitazioni e nelle aree rurali e una scuola di tiro con l’arco, nonché una mostra di falchi e dell’antica arte della falconeria.

Nei 4 quattro giorni sarà possibile conoscere e degustare prodotti tipici locali in ricchi stand gastronomici sia a pranzo che a cena.
Non mancheranno serate danzanti ed intrattenimenti vari per bambini, giovani ed adulti, l’ elezione di miss caccia, miss pesca e miss cultura rurale e numerosi spettacoli tra cui quello pirotecnico, in occasione della chiusura della festa.

Per Sergio Berlato, Presidente della Fondazione per la cultura rurale-onlus: “L’Associazione per la difesa per la cultura rurale Fondazione si è’ rivelata un importante strumento di aggregazione che ha come filo conduttore tutte quelle attività’ legate dalla cultura rurale, quali ad esempio agricoltori, pescatori, cacciatori, allevatori e quella parte non integralista del mondo ambientalista.

Questa grande festa di 4 giorni è un’occasione per far conoscere l’importanza delle nostre attività’, a volte oggetto di ingiustificati attacchi da parte di esponenti dell’integralismo animalista, personaggi che hanno un approccio falsato con il regno animale, tanto da ritenere erroneamente che la vita di un topolino o di un cagnolino meriti maggior rispetto della vita di un bambino.
Un approccio culturale, il loro, che parte dal discutibile presupposto che si debbano cancellare tutte le attività’ che da essi non sono condivise.

Quello della cultura rurale, è una sorta di mosaico fatto di tanti tasselli indispensabili gli uni agli altri, per cui non è possibile strappare anche solo un tassello perché ciò rovinerebbe l’intero mosaico. Il nostro motto è conoscere per rispettare.
Anche attraverso iniziative come quella organizzata dall’uno al quattro maggio, riteniamo indispensabile che le attività’ portatrici della cultura rurale si facciano conoscere per guadagnarsi il rispetto e l’apprezzamento da parte dell’opinione pubblica”.

Per ulteriori informazioni si prega di contattare la Segreteria regionale dell’Associazione Cacciatori Veneti-CONFAVI o la Segreteria Nazionale della Fondazione per la Cultura rurale-Onlus ai seguenti recapiti:

Associazione Cacciatori Veneti-CONFAVI Tel. 0445 367864 Fax. 0445 379119
e-mail: info@associazionecacciatoriveneti.it
FONDAZIONE PER LA CULTURA RURALE-ONLUS Tel: 0445 361052 Fax: 0445 384996
e-mail: info@fondazioneculturarurale.it

Comments

comments