Nuova operazione antibracconaggio del Corpo Forestale Trentino

0
33

Nella mattinata di giovedì, durante un servizio di controllo coordinato tra personale della Stazione forestale di Fondo e custode comunale, sono stati sorpresi due cacciatori della Riserva di Fondo che trasportavano a valle un camoscio abbattuto sul monte Macaiòn. E questo nonostante il piano di abbattimento del camoscio della riserva fosse stato completato da tempo: i due bracconieri, consapevoli di questo, stavano tentando di portare a casa l’animale sfuggendo ai controlli.

Il capo è stato sequestrato e ai due è stata imposta la sanzione prevista dalla legge provinciale sulla protezione della fauna selvatica e sull’esercizio della caccia.
La vigilanza degli agenti del Corpo Forestale Trentino, coadiuvati dai custodi comunali e dai guardiacaccia, continua dunque con impegno e buoni risultati.

Comments

comments