PASQUA IN AGRITURISMO O A CASA PER GLI ITALIANI

0
30

Sono circa trecentomila gli italiani in agriturismo nel giorno di Pasqua con un aumento del 15 per cento rispetto allo scorso anno. E’ quanto stima la Coldiretti, sulla base delle previsioni dell’associazione agrituristica Terranostra che registra nel lungo weekend un vero e proprio boom per l’agriwellness a base di creme contadine e prodotti naturali per tornare in forma prima dell’estate e vincere la prova costume. La novità in campagna del 2015 è – sottolinea la Coldiretti – il crescente interesse per il benessere naturale con le cure rilassanti offerte da un numero elevato di agriturismi come i massaggi all’extravergine di oliva, quello contadino al fieno o la biocosmesi al vino, all’olio di oliva alle stelle alpine o addirittura al latte d’asina. La scelta di vacanze brevi o di semplici gite fuori porta favorisce la campagna, per mangiare, per fare un scampagnata o per fermarsi piu’ giorni all’insegna del relax e del benessere. La capacita di mantenere inalterate le tradizioni enogastronomiche nel tempo è – continua Coldiretti – la qualità piu’ apprezzata dagli ospiti specialmente nel periodi delle feste dove c’è l’opportunità di gustare ricette del passato custodite gelosamente nelle campagne. Sotto la pressione della crisi si registra però – spiega la Coldiretti –  un vero boom delle nuove forme di “terapia” con rilassamento naturale per combattere lo stress. Lo dimostra la nascita della prima Spa Agriresort in Umbria, dove, presso il Borgobrufa SPA Resort di Torgiano (Perugia), in un’area di 1200 metri quadri di benessere, è stata allestita un’Isola della Bottega Italiana di Campagna Amica dove – i visitatori della SPA, un piccolo borgo che ruota attorno al benessere, potranno gustare, già da questi giorni di festività pasquali, fin dalla colazione, i sapori autentici dell’agricoltura locale e italiana dal miele ai cereali, dalle confetture ai formaggi, ma anche un apposito menù che al ristorante valorizzerà le eccellenze “tricolori”, dalle carni, ai legumi ma anche olio e vino 100% italiani. E per la cura del corpo a farla da padroni – continua Coldiretti – sono sieri e creme all’olio e al vino. La tendenza è verso la prenotazione last minute, ma per scegliere l’agriturismo giusto il consiglio –  continua la Coldiretti – è quello di preferire aziende accreditate da associazioni e di rivolgersi su internet a siti come www.terranostra.it owww.campagnamica.it. E’ disponibile anche la nuova App di Terranostra, scaricabile gratuitamente, che fornisce tutte le informazioni sull’agriturismo prescelto. Senza dimenticare – conclude la Coldiretti – il passaparola tra parenti e amici che, per le vacanze in campagna, è sempre molto affidabile.

Comments

comments