Torna l’aviaria: 500 mila galline uccise in Lombardia

0
25
Gallinas ponedoras

Una nuova epidemia di aviaria sta interessando la pianura padana e il relativo settore economico. Quasi 500 mila galline ovaiole, come afferma Rainews, sono state abbattute a Castiglione delle Stiviere, nel mantovano. L’operazione rientra nel programma di prevenzione ed eliminazione di focolai di influenza aviaria riscontrati in allevamenti nel nord Italia. Lo ha reso noto l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie, spiegando che “tutti i focolai irisultano quindi estinti”.

L’H5N8 non lascia scampo. In un grosso allevamento, ha ucciso il 90% dei volatili in 24 ore, altrove è andato un po’ più piano ma comunque nel giro di una settimana è stato in grado di contagiare alcune centinaia di migliaia di galline costringendo i veterinari ad una serie di abbattimenti. Si tratta di un problema sanitario grave ma che non riguarda gli uomini, visto che quel tipo di virus aviario non risulta capace di passare alla nostra specie.

La malattia poi può passare da un allevamento all’altro attraverso vettori come i camion con i mangimi, anche se quando è scoppiata l’epidemia sono state subito messe in atto una serie di misure per bloccare la trasmissione.

Rispondi