Trento, Bezzi: “Il ritorno delle pantegane che sfilano davanti ai turisti”

0
74

Se il sindaco Andreatta soffre in questo fine anno del mancato sostegno di una parte della maggioranza, non si può dire altrettanto delle pantegane che manifestano pubblicamente il loro appoggio al Sindaco scorrazzando tranquillamente facendosi notare da cittadini e turisti di Trento che in questo dicembre affollano la città. Oltre che derivarne una situazione pericolosa per la salute pubblica che andrebbe affrontata in modo radicale, la presenza di questi animali, denota un aspetto di abbandono e degrado che non fa sicuramente bene ad una città e una provincia che improntano la loro immagine sull’ordine e la pulizia. Questa situazione e il disagio che ne deriva, è stata più volte sottoposta all’attenzione dell’istituzione di Palazzo Thun che non ha saputo combattere in maniera adeguata la faccenda. Purtroppo però, questo, non è l’unico elemento negativo che desta la preoccupazione e l’indignazione dei cittadini del capoluogo delusi dal costante lassismo dimostrato dal Sindaco e da una Giunta di centrosinistra che non mette in campo una politica di reale contrasto al degrado e alla criminalità giornalmente presente nelle vie della città.
Rapine ai danni dei commercianti, spaccio senza scrupolo in centro e in piazza Dante sono all’ordine del giorno, di pochi giorni fa la rapina ai danni di una famiglia di turisti terrorizzata e derubata con una siringa in via Dogana nel pomeriggio…. tutto questo contrasta con quanto immaginato nel collettivo nazionale sulla nostra città e riportato dai media a testimonianza di una qualità di vita superiore a tutti gli altri centri abitati del Paese. Sorge spontaneo chiedersi in base a quali reali requisiti vengano stilate le classifiche?? Scrive l’on. Giacomo Bezzi in una nota alla stampa.

Comments

comments