Assegni provinciali percepiti ingiustamente da immigrati – la denuncia di CasaPound Bolzano

Bolzano, 27 gennaio – Sempre più spesso accade che vengano erogati assegni regionali per il nucleo familiare alle persone sbagliate. È successo ancora una volta a Bolzano dove, una famiglia di immigrati che abita nelle case IPES di via Resia, è stata scoperta grazie alle segnalazioni di CasaPound.
“Mesi fa alcuni cittadini ci hanno segnalato una famiglia di stranieri che percepiva assegni familiari nonostante i figli vivevano all’estero – dichiara in nota il consigliere di CasaPound della circoscrizione Don Bosco, Michael Sini – a seguito di nostri accertamenti abbiamo appurato che questa famiglia, che tutt’ora alloggia in un appartamento Ipes, percepiva indebitamente questi assegni provinciali sempre più rari per le famiglie italiane, mentre i figli, invece di frequentare le scuole locali, vivevano nel paese di origine”.
“Dopo aver constatato il tutto – continua Sini – ho avvisato immediatamente l’ufficio preposto e, dopo un attento controllo, a questa famiglia di immigrati sono stati tolti i contributi ingiustamente percepiti, obbligando gli stessi a riconsegnare alla Provincia l’importo ottenuto negli anni”.
“Ancora una volta pretendiamo che episodi simili non accadano più, auspicando un controllo maggiore da parte della Provincia” conclude il consigliere di CasaPound.