Controlli straordinari dei carabinieri a Trento: 14 fermi e 3 denunce

Conntrollate oltre 90 persone nelle zone di piazza Dante e del parco S. Chiara, una decina di pattuglie impegnate in controlli mirati“

0
229

Proseguono i controlli dei Carabinieri di Trento finalizzati a contrastare la criminalità ed in particolar modo quella dedita alla consumazione di reati contro il patrimonio, lo spaccio di stupefacenti, lo sfruttamento della prostituzione ed il favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

A tal fine sono stati potenziati i servizi di pattuglia disponendo una maggior presenza di militari sulle strade nell’ambito dell’intero territorio cittadino.

Nell’ultima serata, una decina di pattuglie, con colori d’istituto e non, ha perlustrato l’area di Piazza Dante, di Piazza Santa Maria Maggiore e del Parco Santa Chiara controllando oltre 90 persone e tra questi molti giovani, in particolare stranieri di origine africana, in quelle aree note alle cronache per lo spaccio di stupefacenti e per episodi di intemperanza alle basilari norme di convivenza civile.

Alcuni dei soggetti controllati sono stati accompagnati in caserma per le operazioni di identificazione ed analoghi accertamenti sono stati effettuati nelle zone centrali frequentate dalle prostitute.

In tale contesto venivano segnalati al Commissariato di Governo, quali consumatori di droga di 14 persone sia italiani che stranieri dai 19 ai 42 anni, sequestrando loro complessivamente circa 15 grammi di droga (hashish e marjuana) e due spinelli; denunciati a piede libero alla locale Procura della Repubblica: G., nigeriano classe 95, domiciliato in via desert a Trento, essendosi reso autore del reato di detenzione di stupefacenti per fini di spaccio, avendo con sé oltre i 24 grammi di Hashish suddiviso in 4 pezzi; O., tunisino classe 92, senza fissa dimora, con precedenti penali, e M.C. senegalese, classe 92, senza fissa dimora, anch’egli con precedenti penali, per non aver ottemperato al divieto di ritorno nel comune di Trento emesso rispettivamente nel luglio 2017 e nel giugno 2016 dal Questore di Trento.

I servizi che verranno ripetuti costantemente nelle prossime settimane, rientrano anche in più ampio contesto d’intensificazione della vigilanza delle zone più sensibili del centro cittadino, preziosa  in questo ambito sono le segnalazioni dei cittadini che rappresentano, sempre più frequentemente ai “Carabinieri di quartiere”, situazioni di criticità che si risolvano grazie all’attuazione del concetto di sicurezza partecipata.

Inoltre, il Cane antidroga Zeus, del nucleo cinofili di Laives, nel controllare l’area di piazza Dante, nei giardini, rinveniva oltre 26 grammi di marjuana.