Si è svolta questo pomeriggio a Trento la manifestazione del Centro Sociale Bruno a sostegno di Mimmo Lucano, il Sindaco di Riace arrestato nella giornata di stamane e posto ai domiciliari con l’accusa di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina ed illeciti nell’affidamento diretto del servizio di raccolta dei rifiuti.

L’arresto é stato fatto in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip di Locri su richiesta della Procura della Repubblica. Lucano ha dimostrato una “spigliatezza disarmante, nonostante il ruolo istituzionale rivestito”, nell’ammettere “pacificamente più volte, ed in termini che non potevano in alcun modo essere equivocati, di essersi reso materialmente protagonista ed in prima persona adoperato, ai fini dell’organizzazione di matrimoni ‘di comodo'”. Lo afferma il procuratore di Locri Luigi D’Alessio, in una nota.

La manifestazione andata in scena oggi a Trento ha voluto dimostrare vicinanza a Mimmo Lucano e sulla pagina Facebook del Centro Sociale Bruno di Trento viene affermato: “Tante e tanti in Piazza Pasi in risposta al vergognoso e intimidatorio atto repressivo nei confronti di Mimmo Lucano, sindaco di #Riace, attualmente agli arresti domiciliari per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Riace non è solo diventata un esempio di accoglienza rivoluzionario ma è un’esperienza concreta di solidarietà, integrazione e umanità che ha attraversato ogni confine. L’utopia della normalità che prosegue da oltre vent’anni non si arresterà”.