ADESCAVA DONNE SUL WEB E LE STUPRAVA: ARRESTATO UOMO 61ENNE

0
41

Organizzava colloqui di lavoro servendosi del web, fissava appuntamenti, drogava le candidate,  le violentava e le derubava. Questa la procedura di C.F., uomo sessantunenne, arrestato dalla squadra dei Carabinieri di Roma Prati. L’uomo prometteva lavoro e lauti compensi economici a donne che vedevano l’opportunità di lavorare come hostess e accompagnatrici per cene e serate. Sono dieci i casi accertati, casi di vittime che partivano dalla loro città, quasi tutte dal nord Italia, e venivano poi portate in eleganti hotel a Roma. In quelle stanze, C.F. abusava del loro corpo, dopo averle drogate e rese inermi. Alle donne, prima di incontrare il falso agente, veniva comunicata la modalità attraverso la quale esse avrebbero dovuto intrattenere facoltosi clienti e guadagnare una somma tra 1400 e 4 mila euro. Inutile dire che quelle donne non avrebbero mai avuto la possibilità di intrattenere altri uomini.

E soprattutto la possibilità di ottenere un lavoro senza che dietro vi fosse un fine sessuale o la concezione che dietro la donna stessa vi sia un corpo e una mente da dominare. Ironia del caso l’aggressore è caduto nella trappola dei Carabinieri, messa a punto da un carabiniere donna che aveva assunto l’identità di una cliente. Il Carabiniere, rispondendo all’annuncio online, si è trovata nella camera d’albergo dove l’uomo era solito stuprare le sue vittime. E nel momento in cui l’uomo stava per immettere due pillole di un fortissimo sedativo, nel bicchiere di spumante, i militari, che erano nelle vicinanze e controllavano la situazione, sono entrati nella stanza e hanno ammanettato l’uomo.

Questi è accusato ora, di violenza sessuale, di rapina e di cessione di sostanze stupefacenti psicotrope. La squadra dei Carabinieri continua ad indagare per verificare se, oltre alle dieci vittime, ce ne siano altre e invita donne che sono state nelle mani di quest’uomo a contattare la loro stazione di Roma Prati, al numero 06.36084000. L’imputato non era nuovo a questo tipo di reati. Già nel 2002 era stato arrestato per il  medesimo tentativo di adescare donne sul web, con falsi lavori e falsi colloqui. E anche allora fu incastrato da un tenente donna.

Marika Amaro

Comments

comments