Aeroporto di Firenze: nuovo ingente sequestro di tabacchi lavorati esteri

0
32

Nel corso dei controlli ai passeggeri, i funzionari dell’Ufficio delle Dogane di Firenze in servizio presso lo scalo fiorentino ed i militari del 1° Nucleo Operativo del Gruppo della Guardia di Finanza, hanno individuato 3 persone che tentavano di contrabbandare tabacchi lavorati esteri.

All’interno delle valigie dei tre passeggeri – di nazionalità cinese ma residenti in Italia-, tutti in arrivo da Shangai via Parigi, sono state rinvenute 619 stecche di sigarette, principalmente delle marche “Septwolves”, “Double Happiness”, “Hongmei”, “Baisha”, “Hatamen” e “Hongtashan”, per complessivi 123,80 kg.

Le sigarette sono state sottoposte a sequestro ed i trasgressori sono stati denunciati alla competente Autorità Giudiziaria per il reato di contrabbando di tabacchi lavorati esteri (per chiunque introduca, trasporti o detenga nel territorio dello Stato un quantitativo di tabacchi lavorati esteri di contrabbando superiore a 10 kg., è prevista una multa di 5 euro per ogni grammo di prodotto e la reclusione da 2 a 5 anni).

Dall’inizio dell’anno la specifica attività di servizio, effettuata dai funzionari dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli e dai militari della Guardia di Finanza che operano all’interno dell’Aeroporto “A. Vespucci” di Firenze, ha permesso di intercettare diversi tentativi di contrabbando di tabacchi per un totale di 1.279 stecche pari a 255,8 Kg con conseguente denuncia dei trasgressori all’autorità giudiziaria.

[Photocredit www.edizionecaserta.it]

Comments

comments