Aeroporto di Verona. Per Ambrosi (Lega) inspiegabile come non vi sia alcun segno del Trentino

photocredit: facebook

Il Consigliere provinciale Lega Salvini Trentino Alessia Ambrosi è intervenuta nel pomeriggio odierno per esprimere il proprio parere circa la delicata questione dei rapporti tra l’Aeroporto “Valerio Catullo” di Verona e il Trentino.

Alessia Ambrosi, attraverso una nota, ha dapprima ricordato come ad inizio legislatura avesse verificato come, a discapito del fatto che la Provincia sia socio della compagine aeroportuale, non vi fosse alcun segno della presenza del Trentino all’interno dell’aeroporto, successivamente ha evidenziato come il Catullo manchi completamente di qualsiasi collegamento diretto con la regione trentina.

Tale constatazione ha causato profondo dispiacere nel Consigliere di Lega Salvini Trentino che ha poi aggiunto: “rammarica molto, dinanzi a tutto ciò, pensare che quando un turista sbarca all’aeroporto scaligero trovi banner pubblicitari o riferimenti a lussuosi hotel altoatesini, a prodotti locali altoatesini e a monumenti o attrazioni veronesi, ma del nostro Trentino…nulla! Ho ritenuto doveroso, da subito, informare il Presidente e la Giunta. Sarà ora compito di questa intervenire per risolvere tale situazione, risultato sicuramente di una mancata attenzione ereditata dalle precedenti amministrazioni provinciali”.

Per Alessia Ambrosi il turismo di cui è vettore il Catullo sarebbe un turismo di qualità per Verona e per il lago di Garda, per quasto motivo dovrebbe esserlo anche per le eccellenti località turistiche trentine. Aggiungendo come sia importante migliorare i collegamenti tra il Trentino e il Catullo per poter fruire di questo importante target di mercato. 

Sviluppare collegamenti e investire in marketing pubblicitario sarà fondamentale per l’immagine, il turismo e l’economia del nostro territorio!” ha infine concluso il Consigliere di Lega Salvini Trentino Alessia Ambrosi.