Ambiente. Montecitorio diventa “plastic free”, vietati tutti i contenitori di plastica

La sovrabbondanza di plastica monouso è una delle piaghe che negli ultimi anni sta affliggendo il nostro pianeta. L’elevata presenza di plastica monouso nell’ambiente ha portato l’Unione Europea a vietare, dal 2021, l‘utilizzo di plastica monouso (bicchieri, posate, piatti, cannucce) in favore di materiali biodegradabili ed eco-sostenibili.

Da oggi anche la Camera dei Deputati dimostra di aver recepito il messaggio circa la pericolosità della plastica monouso, vietando tutti i contenitori di plastica monouso dalle aree di ristoro di Montecitorio.

Questa nuova linea, fortemente promossa dal Presidente della Camera Roberto Fico, arriva a seguito della decisione del Collegio dei Questori che, partendo da un ordine del giorno presentato durante l’Assemblea del bilancio interno 2018, ha deciso di rendere il Palazzo di Montecitorio “plastic free”.

D’ora in poi nei ristoranti, bar e alla bouvette di Montecitorio sarà possibile utilizzare solamente bottiglie di vetro o dissetarsi con l’acqua proveniente dalla rete idrica pubblica.

Questa iniziativa della Camera dei Deputati denota una grande sensibilità verso l’ambiente. Un primo passo che sarà senza dubbio d’esempio per la popolazione a prestare maggiore attenzione alla sostenibilità del nostro pianeta.