BOLZANO: UN ANNO NEGATIVO PER LA CITTA’

0
26

“Negli ultimi anni di amministrazione di centro sinistra la città di Bolzano ha compiuto notevoli passi indietro per quanto riguarda la qualità della vita, secondo la classifica stilata dal “Sole 24 ore”. Prima nel 2012, seconda nel 2013, nel 2014 il capoluogo altoatesino è precipitato al decimo posto. Bolzano è la città che ha subito il maggior incremento di reati dal 2007.” Il comunicato arriva da USN Bolzano per voce di Eriprando della Torre.
“La città è ormai in balia di ladri e ladruncoli che svaligiano appartamenti e garage. I nostri anziani, e non solo, sono continuamente infastiditi e spaventati da accattoni molesti. In molte strade di notte sono ricomparse le prostitute. Numerosi sono gli atti vandalici con incendio di cassonetti e vetri delle automobili sfondati. Il nuovo cervellotico sistema di raccolta di rifiuti è riuscito a essere richiamo per topi e ratti. Molti giardini pubblici diventano vere e proprie discariche di bottiglie di alcoolici dopo le “bevute” dei senza dimora.”
Da un punto di vista economico, Bolzano ha i prezzi più alti rispetto a moltissime città italiane ed europee. Ad esempio, per acquistare quello che un abitante di Berlino compra con 2900 euro un bolzanino dovrebbe guadagnarne 3669; inoltre l’alto costo degli affitti sta provocando la chiusura di vari negozi e il licenziamento di molti lavoratori. In questa situazione, intervistato dalla stampa locale, il Sindaco Spagnolli, ha dichiarato che per il suo terzo mandato ha un sogno: “Pedonalizzare ponte Talvera”. I cittadini di Bolzano hanno un sogno: “Cambiare sindaco” chiude il comunicato di Unione per il Socialismo Nazionale.

Comments

comments