Boom Lega tra i millennials. Lega Giovani Trentino: “Data vera rappresentanza a voto giovanile che sembrava orientato verso sinistra”

photocredit: profilo facebook Lega Giovani Trentino

“I dati SWG confermano che la Lega ha spopolato anche tra i millennials, dando per la prima volta una connotazione sovranista al voto dei giovani, frutto del lavoro che la Lega ha sempre portato avanti, nei territori, nelle scuole e nelle università”.

Con queste parole il direttivo della Lega Giovani Trentino ha voluto commentare, attraverso una nota, l’ampio consenso dei giovani ottenuto dal partito alle Elezioni Europee e Suplettive. Elezioni che hanno dimostrato, ancora una volta, come la Lega si stia consolidando come la prima forza politica italiana, continuando ad ampliare il proprio consenso tra i cittadini italiani.

Secondo i giovani di Lega Trentino, la tanto agognata “rivoluzione verde” caldeggiata da Greta Thunberg che avrebbe dovuto trascinare le preferenze dei più giovani verso il centrosinistra e i Verdi, ha invece promosso la Lega e il suo leader Matteo Salvini.

Il direttivo della Lega Giovani Trentino ha poi ricordato come il merito di questo forte consenso, sia da attribuire in larga parte agli attivisti della Lega giovani che, senza farsi spaventare dall’astio che scuole e università spesso riservano nei loro confronti, hanno continuato a proporre con forza e orgoglio le loro idee.

“La forza delle nostre idee ha travolto ogni critica e ogni accusa, dando una vera rappresentanza a quel voto giovanile che sembrava da sempre orientato verso sinistra e che invece oggi scopre di avere una reale voce di stampo sovranista” hanno poi concluso i giovani di Lega Trentino.