Borghezio a Famiglia Cristiana: “non è nelle case dei leghisti che si svolgono le messe nere”

Photo Credit [Facebook]

“Solo il grande rispetto – dichiara l’on. Mario Borghezio – che, come cattolici, nutriamo per Papa Bergoglio ci impedisce di rispondere come meriterebbe al Direttore di Famiglia Cristiana, il quale rivendica una copertina indegna ed offensiva oltre ogni limite per tutti noi, fedeli (anche) di Salvini”. Con queste parole, attraverso un comunicato stampa, l’Onorevole Mario Borghezio, deputato al Parlamento Europeo per la Lega. L’ha affermato dopo che nella giornata di ieri, sulla copertina di Famiglia Cristiana, è stato pubblicato in prima pagina l’accostamento – come sottolineato dallo stesso Vice Premier – di Salvini a Satana, attraverso la dicitura “vade retro”. Pubblicazione che, come volevasi dimostrare, in men che non si dica ha suscitato ilarità e sdegno nel mondo politico e tra l’opinione pubblica (sul tema abbastanza dibattuta).

E proprio in riferimento a quanto sostenuto da gran parte dell’opinione pubblica in difesa di Salvini Borghezio richiama l’attenzione su alcuni punti, affermando rivolgendosi al direttore del noto settimanale cristiano: “su una cosa, però, è necessario rassicurare l’ineffabile direttore: non è nelle sedi o nelle case dei leghisti che si svolgono le messe nere, ma altrove, come ha rivelato un grande e sapiente sacerdote”, facendo poi riferimento a Padre Amorth.

Sulla questione Salvini ha affermato: “Io non pretendo di dare lezioni a nessuno, sono l’ultimo dei buoni cristiani, ma non penso di meritare tanto”.