Un migrante di origine marocchina è morto ieri dopo essere stato travolto la notte scorsa da un treno merci a Bolzano. Si tratta del quarto episodio simile nel corso di 4 settimane.
L’uomo, 30 anni, irregolare, camminava lungo i binari intorno alla mezzanotte quando è stato travolto. Sul posto la polizia ferroviaria e il 118, che non hanno potuto che constatare il decesso.

Lo scorso 29 dicembre, come riporta l’Ansa, un migrante di 24 anni originario del Senegal, domiciliato a Sanremo e in possesso di un regolare permesso di soggiorno per motivi umanitari, è morto dopo essere stato travolto da un treno. L’episodio si era verificato nel pomeriggio alla stazione di Manarola, nelle Cinque Terre. Per gli inquirenti si è trattato di un gesto volontario: alcuni testimoni avrebbero visto il giovane togliersi la giacca e la camicia poco prima del passaggio del treno, un Freccia Bianca in transito nella stazione rivierasca.
Pesanti le ripercussioni sul traffico ferroviario. La circolazione dei treni era tornata alla normalità alle 19.04. Il treno investitore aveva subìto 140 minuti di ritardo, 45 tre frecce, 100 minuti tre intercity e 140 nove regionali. Tre regionali avevano subito limitazioni nelle fermate, mentre uno è stato cancellato.